Pravda.ru

Dal mondo

Madre tedesca accusata dell'omicidio dei suoi nove bambini

28.04.2006
 
Madre tedesca accusata dell'omicidio dei suoi nove bambini

Una donna tedesca, sospettata di avere ucciso tutti e nove i suoi neonati, e' comparsa giovedi' in tribunale. Il caso ha sconvolto l'intera Germania alimentando appelli nei confronti di una difesa dei minori piu' efficace.

La polizia ha arrestato la donna, identificata come Sabine H., dopo aver scoperto lo scorso luglio i resti dei nove neonati sepolti in vasi da fiori e in un vivaio per pesci nel giardino della casa dei suoi genitori, in un paese nei pressi del confine con la Polonia.

La donna quarantenne e' comparsa giovedi' in tribunale, accusata dell'assassinio di otto dei neonati. Se verra' ritenuta colpevole rischiera' 15 anni di reclusione.

La morte del nono neonato e' coperta in conformita' allo statuto di restrizione.

L'avvocato difensore Matthias Schonenburg ha dichiarato giovedi' in tribunale che la sua cliente non desidera rilasciare dichiarazioni.

Il tribunale aveva in precedenza tolto le accuse di omicidio nei confronti della donna, motivando la decisione col fatto che erano insufficenti le testimonianze riguardanti la sua intenzione di celare i crimini commessi.

L'accusa ha sostenuto che i risultati delle analisi del DNA provano che i neonati, che si pensa siano stati tutti uccisi tra il 1988 e il 1998 poco dopo la loro nascita, siano i figli della donna e di suo marito.

Resta da chiarire come i membri della famiglia e gli amici non abbiano notato lo stato di gravidanza della donna, comunica l'agenzia AP.

| Ancora
1817