Pravda.ru

Dal mondo

Cheney: la minaccia di un attacco nucleare nei confronti di una citta' americana e' assai reale

17.04.2007
 
Cheney: la minaccia di un attacco nucleare nei confronti di una citta' americana e' assai reale

Il vicepresidente degli Stati Uniti Dick Cheney ha dichiarato che giornalmente legge i rapporti dei servizi segreti USA e che la minaccia di un'esplosione nucleare in una citta' americana per mano dei terroristi e' "assai reale".

"Il fatto e' che la principale minaccia nei nostri confronti e' rappresentata da un atto terroristico dalle dimensioni di quello dell'11 settembre nel centro di una delle nostre citta' per mano di un gruppo di terroristi armati non di biglietti aerei o taglierini per il cartone, bensi' di bombe nucleari", ha dichiarato Cheney domenica scorsa nel corso di un'intervista rilasciata al canale televisivo CBS.

Come raccontato dal vicepresidente statunitense, "si tratta di una minaccia reale e noi siamo costretti a farne fronte e a combatterla giornalmente. Finora siamo riusciti ad evitare nuovi atti terroristici sul nostro territorio, ma cio' non e' facile, ed il fatto che finora non sia successo non e' solamente una questione di fortuna. Ci siamo riusciti dal momento che disponiamo di gente all'altezza, disposta a sacrificare molto tempo a questa causa e, se volete, disposta a dedicare a questa missione tutta la propria vita professionale", ha affermato Cheney.

Ricordiamo che in precedenza, piu' esattamente nel febbraio scorso, la polizia di New York aveva dichiarato di temere un atto terroristico in citta' per mano di esponenti del mondo islamico in qualche modo legati all'Iran.

| Ancora
1776