Pravda.ru

Dal mondo

Gli abitanti di New York temono nuovi attacchi terroristici

16.09.2006
 
Gli abitanti di New York temono nuovi attacchi terroristici

Secondo gli esiti di un sondaggio effettuato alla vigilia dell'11 settembre dal canale televisivo newyorkese NY1 su un campione di 3404 interpellati, il 56% degli abitanti di New York ritiene che entro i prossimi cinque anni la metropoli americana sara' nuovamente soggetta ad attacchi terroristici, opinione condivisa dal 50% degli abitanti dello stato di New York.

La maggior parte degli abitanti di New York e provincia, una percentuale che varia dal 61 al 72% a seconda del quartiere di residenza, ha inoltre dichiarato di essere pronta a sacrificare le proprie liberta' a favore di un rafforzamento delle misure di sicurezza.

La percentuale di coloro che temono per la propria vita e per quella dei propri cari a causa di atti terroristici, a New York e' risultata essere la piu' alta in assoluto su tutto il territorio degli Stati Uniti. Secondo dati resi noti dal canale televisivo CNN infatti, la percentuale di cittadini americani continuamente in ansia a causa della minaccia di atti terroristici e' pari al 36%.

Gli abitanti di New York inoltre si sono divisi a meta' per cio' che riguarda la questione di rafforzamento delle misure di sicurezza negli aereoporti nei confronti dei musulmani e degli immigrati provenienti dal Medio Oriente con un 45%, mentre alla stessa domanda il 51% degli abitanti dello stato di New York si e' espressa "a favore", mentre il 40% si e' espresso "contro".

Sono stati i simpatizzanti del partito repubblicano ad esprimere piu' di tutti la disponibilita' a sacrificare le proprie liberta' affinche' vengano rafforzate le misure di sicurezza, mentre a questo proposito i meno disponibili in assoluto sono risultati essere i giovani e la popolazione di colore.

| Ancora
2030