Pravda.ru

Dal mondo

Un inestimabile tesoro nascosto in Afghanistan in mostra per la prima volta

14.08.2006
 
Un inestimabile tesoro nascosto in Afghanistan in mostra per la prima volta

Sarà esposto per la prima volta al pubblico il tesoro di Bactrian, uno dei ritrovamenti più ricchi dell’archeologia asiatica, finora visto da poche selezionate persone e "miracolosamente" sopravvissuto all’invasione sovietica in Afghanistan, alla guerra civile e al regime dei talebani.

Dopo qualche esitazione, il parlamento di Kabul ha autorizzato il prestito al museo Guimet di Parigi di circa 200 pezzi del tesoro risalente a duemila anni fa e scoperto nel 1978 nella regione dell’antica Bactria nel nord dell’Afghanistan. I pezzi fanno parte dei 21.618 oggetti (di cui 20.587 d’oro) trovati in sei tombe da una missione archeologica sovietica poco prima che l’Afghanistan cadesse nell’incubo della guerra. Si tratta dell’inestimabile corredo funerario di nomadi Khusan, provenienti dalla Cina, che intorno all’epoca della nascita di Cristo crearono un regno in un territorio che comprendeva almeno tre antiche culture - persiana, ellenistica e indiana - e di cui la città di Bactria era la sintesi.

Sandali d’oro, statuette d’oro di divinità, elaborati bracciali, diademi che si possono piegare e infilare nella tasca della sella, fibbie d’oro pari a piccole sculture : sono solo pochi esempi di ciò che adornava i corpi ritrovati in quelle tombe. Il tesoro fu da prima “preso in custodia” dagli occupanti sovietici e conservato nei depositi del museo nazionale afgano. Solo una volta furono esposti per un giorno a diplomatici stranieri per dimostrare che non erano stati trafugati.

Ma nel 1989 il tesoro fu segretamente nascosto nelle cassette di sicurezza del settore presidenziale della Banca centrale afgana. Nessuno seppe dov’era, neanche i talebani che pure lo cercarono ovunque e con ogni mezzo. Tornarono alla luce solo nel 2003, quando le casette di sicurezza furono riaperte e si constatò che tutti gli oltre 20.000 oggetti erano lì.

| Ancora
2200