Pravda.ru

Dal mondo

Rapita ad Haiti per la seconda volta in un anno commerciante italiana, ucciso il marito

08.08.2006
 
Rapita ad Haiti per la seconda volta in un anno commerciante italiana, ucciso il marito

Gigliola Martino Vitiello, commerciante italiana di 65 anni, e' stata sequestrata a Port au Prince, capitale dell'isola di Haiti per la seconda volta nel giro di un anno, molto probabilmente a scopo di estorsione. Secondo una prima sommaria ricostruzione dell'accaduto, un gruppo di uomini armati avrebbe fatto irruzione nell'abitazione della Vitiello sequestrandola, dopo aver precedentemente immobilizzato il marito, Guido di 67 anni, legandolo dapprima ad una sedia per poi assassinarlo a colpi d'arma da fuoco esplosi a bruciapelo. L´uomo sarebbe deceduto a causa delle ferite riportate.

Le autorita' locali si sono messe immediatamente alla ricerca del gruppo di malviventi, i quali finora non hanno ancora fatto giungere la richiesta di riscatto ed escludono categoricamente che il rapimento della commerciante italiana possa essere legato a motivi politici, sostenendo che e' assai probabile che si tratti di un sequestro a scopo di estorsione messo in atto da una delle bande criminali che operano sull'isola caraibica, già protagoniste in precedenza di analoghi rapimenti nei confronti di cittadini stranieri.

Poco piu' di un anno fa, esattamente il 17 giugno 2005, Gigliola Martino Vitiello fu l'infelice protagonista di un analogo sequestro sempre a scopo di estorsione avvenuto in una via del centro di Port au Prince, che si esauri' nell'arco di 24 ore con la liberazione-lampo della commerciante italiana. Gigliola Martino e' residente da oltre 30 anni ad Haiti, dove conduce un'attività in proprio di commercio in forniture elettriche assieme al marito Guido e ai due figli.

Da quanto si e' appreso dalla Farnesina, che ha attivato immediatamente l'unità di crisi, alcuni funzionari dell'ambasciata italiana a Santo Domingo, da cui dipende Haiti, si troverebbero già nella capitale haitiana Port au Prince per seguire da vicino il caso.


| Ancora
2235