Pravda.ru

Dal mondo

L'Ayatollah Khamenei spara a zero sugli USA

07.04.2007
 
L'Ayatollah Khamenei spara a zero sugli USA

Durante un discorso alla nazione trasmesso ieri in diretta dalla TV iraniana in occasione dell'anniversario della nascita del profeta Maometto, la Guida Suprema della Repubblica isamica dell'Iran, l'Ayatollah Ali Khamenei, ha dichiarato che la politica americana in Medio Oriente e' stata sconfitta su tutta la linea. "I piani in Medio Oriente delle arroganti nazioni con gli Stati Uniti in testa sono falliti, e questo e' evidente soprattutto in Palestina, Iraq e Libano".

L'Ayatollah Khamenei ha inoltre esortato i musulmani di tutto il mondo a contrapporsi alle "nazioni arroganti" che cercano in tutti i modi di seminare discordia di carattere etnica e religiosa tra i seguaci dell'Islam. "I governi dei paesi islamici dovranno avvicinarsi ancor di piu' l'un con l'altro appoggiandosi sui propri popoli e sulla propria forza al fine di diventare ancora piu' forti", ha dichiarato l'Ayatollah in diretta TV.

Secondo quanto inoltre dichiarato dalla Guida Suprema iraniana, nonostante le "trame ed i complotti" ai quali e' ormai da decenni soggetto l'Iran, la Repubblica islamica diventa sempre piu' forte col passare dei giorni.

Ricordiamo che le esortazioni da parte del leader spirituale iraniano nei confronti del mondo islamico a raccogliersi attorno a Teheran erano risuonate subito dopo che il presidente iraniano Ahmadinejad, con una decisione definita' "di buona volonta'", aveva liberato i 15 marinai britannici catturati nelle acque territoriali iraniane.

| Ancora
1788