Pravda.ru

Societa' » Vere storie di vita

Si libera con un coltello del coccodrillo che voleva mangiarlo

10.03.2007
 

Addentato a una gamba da un coccodrillo e trascinato in acqua, un uomo del Limpopo, provincia a nord di Johannesburg, si è liberato a coltellate, a quanto ha riferito ieri News24. Si chiama Michael Sithole e ha 37 anni. Abita nel villaggio di Sasekani, vicino a Tzaneen.

Era sulla riva del fiume Letaba per pescare quando il coccodrillo lo ha attaccato mentre era seduto su una roccia con il volto coperto da un telo bagnato. “Voleva fare di me carne macinata”, ha commentato.

L’attacco è stato improvviso e inatteso. “Mi ero tuffato per rinfrescarmi – ha raccontato – e stavo seduto su una roccia con un telo bagnato sulla faccia quando ho sentito un morso all’altezza dello stinco”. Quando si è reso conto di quello che gli stava accadendo, ha afferrato il coltello a serramanico con il quale aveva tagliato il pane poco prima e ha fatto scattare la lama. Intanto il coccodrillo lo aveva già trascinato in mezzo al fiume. Prima lo ha pugnalato sul dorso, ma le scaglie della corazza erano troppo spesse. Allora ha cominciato a colpire al ventre. Quattro coltellate e il coccodrillo ne ha avuto abbastanza e lo ha lasciato andare.

“Fortuna che il coltello è nuovo e tagliente abbastanza da penetrare nelle parti meno corazzate del coccodrillo. Lui se l’è cavata con medicazioni alle lacerazioni provocate dai denti del coccodrillo.

| Ancora
1458