Pravda.ru

Societa' » Spettacolo e sport

La scacchista di Arkhanghelsk, Tatiana Kosinzeva, si e' classificata al secondo posto al campionato nazionale

25.03.2006
 
La scacchista di Arkhanghelsk, Tatiana Kosinzeva, si e' classificata al secondo posto al campionato nazionale

A Samara si e' conclusa la superfinale del cinquantacinquesimo campionato femminile russo di scacchi. Per l'intero arco del torneo erano quattro le pretendenti alla vittoria finale: la vicecampionessa mondiale Ekaterina Kovalevskaja, la campionessa d'Europa Aleksandra Kostenjuk e due sorelle provenienti da Arkanghelsk, Nadezhda e Tatiana. Ad eccezione di Nadezhda Kosinzeva, le restanti tre si sono alternate a guidare la classifica durante tutto il corso della competizione.

Alla fine del torneo, dopo avere incassato due sconfitte consecutive, e' stata eliminata dalla corsa all' "oro" Nadezhda tutti i pensieri della quale, a partire da questo momento, si sono indirizzati a favore della sorella minore Tatiana. Purtoppo, nel match decisivo Tatiana e' stata sconfitta dalla Kostenjuk, potendo cosi' puntare solo alla medaglia d'argento. La finale, di conseguenza, e' stata disputata dalle scacchiste Kostenjuk e Kovalevskaja.

Al fine di conquistare la medaglia d'argento, per Tatiana Kosinzeva era indispensabile solo la vittoria nella sfida con una delle pretenenti alla vittoria finale, cioe' Ekaterina Kovalevskaja. Mentre queste due campionesse si sfidavano sulla scacchiera, e' saltata fuori la nuova campionessa di Russia. Per la prima volta in carriera si e' rivelata la piu' forte scacchista russa Aleksandra Kostenjuk che non ha lasciato alcuna chance alla sua ultima avversaria del torneo, Julia Kocetkova. Dopo aver conquistato 9 punti, la Kostenjuk e' diventata irragiungibile anche per la Kovalevskaja e al titolo di campionessa d'Europa ha aggiunto l'onoreficenza di "campionessa di Russia". Dopo la vittoria della Kostenjuk e' stato evidente che la Kovalevskaja e Tatiana Kosinzeva si sarebbero giocate l'argento. La loro sfida e' stata la piu' lunga in assoluto del torneo. Alla settantesima mossa si e' conclusa con la vittoria di Tatiana che con 8 punti si e' aggiudicata la medaglia d'argento al cinquantacinquesimo campionato femminile di scacchi russo. All'attivo di Ekaterina Kovalevskaja 7 punti e mezzo e la medaglia di bronzo. La sorella di Tatiana, Nadezhda, nella partita finale ha pareggiato con Natalia Pogonina e si e' classificata al quarto posto della classifica finale che si e' completata in questo ordine: Alisa Galiamova 6 punti, Svetlana Matveeva e Natalia Pogonina 5,5 punti, Elena Sajez 5 punti, Valentina Gunina 4,5 punti, Ekaterina Korbut e Julia Kocetkova 3,5 punti, Julia Jakovich 1,5 punti. La superfinale di Samara ha ribadito per l'ennesima volta che Arkanghelsk e provincia sono ricche di talenti scacchistici nella speranza che aumentino sempre piu' di anno in anno.

Aleksandr Alekseev,

"Severnyj Rabocij", speciale per "PRAVDA.Ru"
| Ancora
3097