Pravda.ru

Societa'

Cassano manda Capello a quel paese

31.10.2006
 
Cassano manda Capello a quel paese

"Il lupo perde il pelo ma non il vizio", proverbio che calza a pennello con la figura di Antonio Cassano, noto non solo per il suo indiscusso talento ma anche, e forse soprattutto, per il suo caratterino. E' di oggi infatti la notizia secondo la quale il Real Madrid ha deciso di multare e mettere temporaneamente fuori rosa fino a data da destinarsi l'attaccante barese per "mancanza di rispetto" nei confronti del suo "secondo padre", cioe' il suo ex allenatore alla Roma ed attuale allenatore del Real Madrid Fabio Capello.

Nella nota diffusa a proposito sul sito Internet del club madridista, il quale pare abbia gia' preso la decisione di mettere Cassano sul mercato a partire dal prossimo gennaio, si legge che "la Direzione Generale Sportiva del Club ha adottato la decisione di allontanare temporaneamente dagli allenamenti di gruppo il suo giocatore Antonio Cassano per atto di indisciplina, (mancanza di rispetto verso l'allenatore) lo scorso sabato dopo la partita contro il Terragona. Al giocatore verra' inoltre comminata una sanzione economica".

Al termine dell'ultima gara di campionato vinta dal Real sul Terragona per 3-1, innervosito dal fatto di essere rimasto in panchina per tutti i 90 minuti, Cassano ha avuto un acceso scontro verbale con l'allenatore Fabio Capello, verso il quale si sarebbe rivolto urlandogli in faccia: "E' cosi' che mi ripaghi? Io ti ho sempre difeso anche nei momenti piu' difficili. E' questo il modo di ringraziarmi, io che alla Roma sono sempre stato dalla tua parte?».Cassano non ha preso parte alla partita di sabato nonostante il fatto che Capello lo abbia fatto scaldare a bordo campo per quasi tutto il secondo tempo, in compagnia tra l'altro di un'altra illustre vittima del tecnico di Pieris, Ronaldo.

A seguito dell'accaduto, la prima misura presa dal Real e con effetto immediato, e' stata quella di sospendere il giocatore e di farlo allenare a parte, mentre sempre secondo alcune fonti del club "il Real Madrid starebbe pensando di cedere Cassano a gennaio, quando si riaprira' il mercato, se il calciatore continuera' a mantenere questo atteggiamento, tanto lontano dai valori madridisti".

Secondo una fonte dall'interno del club madridista, tale decisione sarebbe stata voluta "espressamente da Capello", il quale avrebbe chiesto al club di castigare il suo ormai ex-pupillo in modo esemplare. "Capello non è disposto ad accettare nessun tipo di indisciplina, tanto meno una grave come questa. Bisogna tagliare alla radice questo tipo di situazioni perché non vogliamo che si ripetano. La voce dell'allenatore e' sacra e tutti lo devono sapere. E chi non lo ammette, non puo' trovare posto in questo club", ha aggiunto la stessa fonte.

Per cui il futuro tra i galacticos per Cassano appare sempre piu' problematico considerando inoltre una assai probabile ed ulteriore fuoriuscita dal giro della Nazionale. L'unica cosa che a questo punto appare sempre piu' probabile e' la sicura cessione del barese a fine stagione, se non gia' nel corso della fase di calciomercato internazionale di gennaio.

| Ancora
3449