Pravda.ru

Societa'

Nata dopo 22 settimane, sta bene

23.02.2007
 

Un primato e un miracolo: quasi quattro mesi fa in un ospedale di Miami e' nata una creatura che pesava appena 284 grammi e che ora sta bene al punto da poter essere dimessa. La bimba e' venuta al mondo il 24 ottobre scorso, dopo neppure 22 settimane di gestazione. Pesava poco piu' di due bicchieri d'acqua ed era lunga quanto uno penna, 241 millimetri.

I genitori l'hanno chiamata Amillia, che in spagnolo significa 'resistente', aggettivo che si addice ai combattenti e che ben si attaglia alla neonata. Appena vista la piccola, i medici dell'Ospedale Pediatrico Battista della citta' della Florida pensarono che il suo destino fosse segnato. In base ai dati dell'universita' dell'Iowa, che registra

tutte le nascite premature al mondo, nessuno nato dopo circa 5 mesi di gravidanza era mai sopravvissuto. Generalmente, poi, i prematuri che pesano meno di 400 grammi non hanno speranze.

La piccola Amillia ha sorpreso tutti. "Non eravamo troppo ottimisti, ma lei ci ha dimostrato che ci sbagliavamo", ha detto il dottor William Smalling, neonatologo della clinica. "E' davvero un miracolo", ha aggiunto. Dopo la nascita la bimba aveva difficolta' respiratorie, una lieve emorragia cerebrale e problemi all'apparato digerente. Appena quattro mesi dopo "la prognosi e' eccellente", tanto che i medici hanno dato ai genitori, i coniugi Taylor, il permesso di portarla a casa oggi. "Era difficile pensare che sarebbe arrivata a questo punto, ma ora comincia a sembrare una vera bambina", ha raccontato la signora Sonja Taylor. "Anche se pesa solo 1 chilo e 800 grammi, mi sembra paffutella", ha assicurato.

Ancora per qualche tempo Amillia avra' bisogno di sostegno. Dovra' essere sottoposta a terapie contro l'asma e ricevere ossigeno, almeno fino a quando non raggiungera' il traguardo dei 2 chilogrammi.

| Ancora
1968