Pravda.ru

Societa'

L’eros per gli over 50 e' ancora piu' appagante

21.05.2006
 
Pagine: 12
L’eros per gli over 50 e' ancora piu' appagante

Bellezze scultoree, fisici palestrati, abbigliamento all’ultimo grido, eleganza e fascino da copertina e naturalmente un’età giovanissima. Queste sono le caratteristiche femminili più ricercate dagli uomini e non parliamo degli under 30, ma degli over 50. Sembra che la libidine si accenda maggiormente in età più avanzata ed è quello che accade ai maschi più esperti e maturi perchè avvezzi nello sfoggiare il miglior savoir faire per conquistare l’ultima accattivante preda femminile e più disinvolti nel business, quindi, meno stressati perchè hanno già consumato gli anni giovanili in estenuanti scalate di carriera per occupare gradini sociali più elevati. Insomma, dopo la vita dura, serve godersela e lo si fa allungando l’elenco delle mogli o delle compagne scelte tra i volti più belli o tra le gambe più slanciate o tra i corpi più sensuali, tutto targato rigorosamente younger.

Tra i nomi famosi possiamo citare la vita sentimentale di Harrison Ford, la splendida Catherine Zeta-Jones compagna di Micheal Duglas e la quarta moglie di Johnny Hallyday; non mancano all’appello uomini noti nell’ambiente politico-economico italiano come Sergio Cofferati che ha intrecciato una relazione con una giovane donna e Luca di Montezemolo. Naturalmente le prede sono allo stesso tempo cacciatrici perché scelgono di accoppiarsi con un compagno più maturo. Quali sono i motivi che spingono queste unioni? “Possiamo ricercare le ragioni di questi atteggiamenti considerando il comportamento dei mammiferi; questi sono animali sociali – spiega il sessuologo Antonio Fenelli - e scelgono la compagna per motivi sessuali, ma ci sono anche altri fattori che muovono alla scelta come il definirsi un rango all’interno del gruppo, dividere le risorse e proteggersi ed essere protetto. Se osserviamo il rapporto in una coppia, il maschio maturo e la femmina giovane, possiamo chiederci se è un’unione di sesso o una unione in cui viene riconosciuto il potere o la ricerca della sicurezza economica.” Un esempio illuminante che ci fornisce il nostro esperto è la relazione molto chiacchierata tra il maestro Herbert Von Karajan e la giovane e bravissima violinista Anne-Sophie Mutter. I due erano sicuramente accomunati dalla passione per la musica, ma essere la compagna di Karajan, aveva offerto alla Mutter di sicuro delle possibilità di carriera maggiori. Ma questo comportamento non tocca solo gli uomini.


E’ notorio che molte donne, abituèe del piccolo e grande schermo, si accompagnino a uomini molto più giovani, magari, dal fisico prestante e sensuale. E’ il caso di Barbara D’Urso, Irene Pivetti, Madonna. “La tendenza di queste donne affermate e mature che si accompagnano agli under 30 si spiega dal punto di vista squisitamente erotico: - osserva il dott. Fenelli - la capacità sessuale nel maschio raggiunge il suo massimo tra i 18 e i 25-30 anni, per la donna invece, tra i 35-40 anni. Una donna che ha una capacità sessuale più forte probabilmente si orienterà verso rapporti con uomini più giovani. Questi ultimi rientrano nel filone dei giovani maschi che cercano la protezione di una donna importante, ma nello stereotipo maschile questa tipologia appare poco virile perché il maschio si sottomette alla femmina.”


Secondo il sessuologo, ad alimentare questa tendenza a cambiare compagna o compagno più frequentemente rispetto al passato, è l’allungamento dell’aspettativa di vita, e tra i due sessi, quello forte fa la parte del leone. Un uomo a 55 anni può permettersi di vivere un rapporto coniugale, di crescere i figli, renderli indipendenti e poi risposarsi e avere altri figli, è possibile insomma vivere quasi due cicli vitali perché si ha più tempo da vivere. Le due esperienze però sono vissute diversamente. “Un cosa è l’innamoramento e la costruzione della casa e della famiglia in giovane età, un’altra la relazione che si vive ad un’età più avanzata. A 20 anni si può girare il mondo con il bambino sulle spalle, a 50 anni non lo si può fare, ma si è più riflessivi e più abili ad evitare per esempio le trappole di competizione con un figlio; si avrà una maggiore autorità rispetto alla gestione dei problemi familiari e vivere più serenamente il rapporto di coppia.” E si vive con maggiore intensità anche il desiderio sessuale che non langue, anzi si arricchisce di sfumature più interessanti. “E’ una sessualità diversa – sottolinea l’esperto - solitamente i rapporti sessuali in età giovanile hanno una natura molto passionale, ma da un punto di vista ‘tecnico’ non sono un granché perché si ha poca esperienza. Con l’età si coniuga una conoscenza di se stesso e dell’altro in aggiunta a livelli emotivi forti: gli innamoramenti a 50 anni sono devastanti come quelli che si vivono a 18, ma si ha una consapevolezza della fisicità tale da consentire modulazioni diverse. Non a caso ho sentito racconti di donne che hanno scoperto la sessualità con persone più grandi; come accade, al contrario, per i giovani svezzati sulla via della sessualità da donne più mature, un tempo si parlava di queste donne come navi scuola.”

Pagine: 12
| Ancora
5626