Pravda.ru

Societa'

Baciarsi fa bene

18.09.2006
 
Baciarsi fa bene

Non c'è poeta che non li abbia citati almeno una volta nei suo canti. La scienza li indaga, ancora oggi. I baci sono nel nostro cuore, nelle nostre menti, sono chimica e passione. E fanno bene alla salute, come è stato appurato da una ricerca dell'Università di Vienna. Infatti, secondo gli studiosi austriaci baciarsi con regolarità giova al fisico, abbassa la pressione, così come i valori del colesterolo nel sangue, riducendo il rischio d'infarto.

Anche se ora si scopre che maschi e femmine danno loro un valore completamente diverso. Almeno secondo una recentissima indagine tedesca, condotta su un campione di 514 persone di età compresa tra i 16 e i 91 anni.

L'autrice, la sessuologa Ingelore Ebberfeld (che da anni indaga sull'arogmento) risultati alla mano non ha dubbi: le donne danno molta più importanza ai baci, mentre gli uomini potrebbero anche farne a meno.

Le affermazioni della ricercatrice poggiano sui risultati conclusivi della sua inchiesta secondo cui il 56 per cento delle donne ha affermato di baciare volentieri contro il 44 per cento degli uomini. Non solo: due terzi delle intervistate si sono dette convinte che un uomo che sa baciare è anche un bravo amatore.

Tesi che non trova fondamento nelle affermazioni dei due terzi degli uomini. In sintesi: per le donne è un passaggio fondamentale nell'arte della seduzione, al punto che buona parte del campione ha confessato di percepire più intimità in un bacio appassionato che nell'atto sessuale. Un impulso, un gesto, un bisogno che entrambi i sessi "percepiscono" come meno impelle al momento dell'acme sessuale, tanto che solo il 9,7 delle donne e il 10,7 per cento degli uomini ha confessato di baciare durante il coito.

Fin qui, i dati dell'inchiesta di Ingelore Ebberfeld. Ma se affrontiamo i risultati di un ulteriore studio, questa volta elaborato da un pool di esperti di Pittsburg scopriamo che il primo bacio davvero non si scorda mai: se non altro perché, ed è questo il dato interessante, scandisce l'entrata nella pubertà.

Secondo la ricerca statunitense (effettuata su alcune scimmie, gli animali più simili agli uomini) sarebbe proprio "lui" a scatenare gli ormoni riproduttivi che traformano i bambini in adolescenti. Responsabile del risveglio sessuale una proteina battezzata kisspeptin.

Il bacio è sicuramente un punto di partenza, il primo della nostra vita nello sviluppo comportamentale in ambito sessuale. Ci dice che stiamo diventanto adulti, ci fa "sentire" uomini o donne, fornendoci, quindi, uno strumento di individuazione del nostro corpo", afferma Stefano Pallanti, direttore dell'Istituto di Neuroscienze di Firenze. "Si tratta di un gesto fondamentale che accresce l'autostima. è provato che le persone che non baciano o lo fanno con riluttanza hanno poca fiducia in se stesse. Inoltre la proteina del bacio, la kisspeptin individuata dali americani funge da "scossa" per l'ipotalamo".

Per il sessuologo Emmanuele A. Jannini, dell'Università dell'Aquila, "baciare offre tanti benefici, anche da un punto di fista fisico. Ed è un segnale chimico ben preciso per la nostra sessualità. Inoltre nella saliva è custodito un veicolo molecolare che induce al desiderio come il testosterone. Baciare è come dire che siamo pronti ad amare e a lasciarci amare. Baciare placa le ansie facendoci sentire accettati", conclude il ricercatore.

Il bacio come veicolo d'amore, preludio di un legame che "per altre razze animali indica una scelta di vita a due", chiarisce Enrico Alleva, etologo dell' Istituto Superiore della Sanità. "Nel caso di tortore e pappagallini, per fare soltanto degli esempi, è uno scambio di affetto. In genere gli animali amoreggiano in primavera: per loro quello è il periodo stagionale del corteggiamento, che vuol dire anche baciarsi, ovvero beccheggiarsi la pelle morbida e sensibile alla base del becco", dice Alleva che aggiunge, "sono d'accordo con la teoria del premio Nobel Konrad Lorenz secondo cui le persone che vivono nelle metropoli dedicano sempre meno tempo al corteggiamento, e quindi, aggiungo io, anche a baciarsi, alimentando le nevrosi da stress dovute a uno stile di vita sempre meno naturale".

".

| Ancora
4772