Pravda.ru

Societa'

Flirt in ufficio? Sani o complicati il fenomeno e' quasi una moda

15.10.2006
 
Pagine: 12
Flirt in ufficio? Sani o complicati il fenomeno e' quasi una moda

Negli Stati Uniti alcune aziende stanno già prendendo precauzioni perché gli uffici non si trasformino in un girotondo di ormoni impazziti. I flirt in ufficio sono diventati una moda e, se in Italia non sono considerati tanto pericolosi da far scattare “misure di sicurezza”, in USA la situazione è completamente diversa.

Molte compagnie della Sylicon Valley cercano di scoraggiare le relazioni fra colleghi, ossessionati dalle cause miliardarie per molestie sessuali, fanno firmare agli impiegati dei “love contracts”, dove la coppia dichiara che la relazione è consensuale. Ibm e Xerox vietano esplicitamente effusioni tra dipendenti della stessa catena verticale di management, cioè il responsabile degli acquisti può innamorarsi ma solo con qualcuno del marketing. Mentre alla Intel Corporation è proibito ai manager avere legami erotici o sentimentali con gli impiegati .

Senza trascurare l'ultima vicenda che ha fatto molto chiacchierare la stampa americana, proprio perché coinvolta una delle testate più famose d'America: il New York Times. I vertici del quotidiano hanno allontanato la corrispondente da Bagdad perché troppo “chiacchierona” in quanto rivelava alle mogli i flirt dei colleghi. Il risultato è stato il licenziamento con l'accusa di aver violato la privacy.

Questo per dare un'idea sulla mobilitazione in terra statunitense per scoraggiare l'adulterio. In Italia, invece, c'è chi sostiene che sia un benefit, vale a dire che le relazioni nate sulle scrivanie d'ufficio o consumate a tocco di mouse invoglino a lavorare di più e a migliorare la produttività. Non è dello stesso avviso il dott. Giorgio Riselli medico psicologo, responsabile Servizio Sessuologia del Dipartimento di Psicologia dell'Università di Bologna, che racconta di casi non del tutto piacevoli “forse perché si ricorre ai miei consigli proprio quando la situazione comincia a degenerare. - osserva - Il flirt è un evento che difficilmente aiuta perché nel corso del tempo esso tende a programmatizzarsi e si complica; io almeno vedo flirt molto complicati, non incontro dimensioni così ludiche, o molto festaiole”.

Siccome la scintilla può scoccare sia per i single sia per i già accoppiati, viene spontaneo chiedersi quali possono essere i motivi che fanno scoccare la freccia di Cupido. “Una delle ragioni più banali sta nel fatto che la gente ha più tempo a disposizione per vedersi in ufficio che a casa. Basti pensare che l'ufficio è condiviso per otto ore, mentre a casa si torna stanchi e bisognosi di riposo;” ma l'ufficio è anche il luogo migliore per far nascere buone amicizie in quanto come sostiene lo stesso psicologo “in ufficio si cerca anche la distrazione, quindi, risulta piacevole l'idea di scambiare quattro chiacchiere con il vicino, senza che questo comporti un flirt, ma può essere una buona occasione per uno sfogo o per cercare un appoggio emotivo, per provare una sorta di amicizia che può poi svilupparsi nel tempo.”

Ma tornando alle relazioni amorose che nascono in ufficio, la coppia deve anche trovare la maniera, furtiva, di consumare il rapporto nello stesso luogo e qui la situazione si complica maggiormente. “Tendenzialmente tutti gli spazi e i tempi sono sacrificati, quindi, si ricorre ad incontri in auto oppure a situazioni più fortunate o più dispendiose, come ritirarsi in albergo; insomma questi soggetti si trovano nella stessa condizione delle coppie “non conviventi”.

Ma nell'ambito dell'ufficio, si verificano le situazioni più squallide, ricorrendo ad appartarsi nei gabinetti degli uffici, nei sottoscala, nel ripostiglio, nell'archivio, in luoghi meno frequentati e più facilmente isolabili.” Soluzioni ricercate in particolare da chi tende a rifuggire gli sguardi curiosi degli altri colleghi, quelli del capo ufficio o peggio, per evitare che la “tresca” possa giungere alle orecchie del consorte. “Infatti il capo ufficio potrebbe essere la persona meno importante all'attenzione della coppia “clandestina”, perché, di fatto, sono vicende che tendono a complicarsi sul piano affettivo, non restano semplici occasioni di gioco, momenti di distrazioni di una giornata o di una settimana, rischiano facilmente di diventare situazioni affettivamente coinvolgenti e che hanno una serie di riflessi anche nella vita privata.”

L'esperto ribadisce che dal suo punto di vista da un lato privilegiato, ma dall'altro disgraziato, le persone che incontra sono il più delle volte impaludate in situazioni complesse che non hanno niente a che vedere con la dimensione festaiola di una sessualità giocata sul fatto di andare a prende un caffè al bar. “Credo abbastanza poco a questa visione ludica, ripeto, penso maggiormente ad un falso mediatico.”

Non mancano, infine, i casi limite, in cui qualcuno ha perso il lavoro in seguito ad un flirt finito male. “Un caso che mi è capitato anche di recente. – sottolinea il dott. Riselli – Succede quando un flirt tende a complicarsi e uno dei due occupa una posizione gerarchica superiore rispetto all'altro (è sempre più frequente che, fra i due, i ruoli non siano paritetici, ma gerarchici e la donna occupi una posizione subalterna rispetto a quella

Pagine: 12
| Ancora
5731