Pravda.ru

Societa'

Gli uomini dagli occhi azzurri vedono meglio le infedelta'

13.11.2006
 
Gli uomini dagli occhi azzurri vedono meglio le infedelta'

"Through the ages I remember blue eyes crying in the rain..." cantava Elvis con la voce vellutata avvolta nel ricordo di una ragazza dagli occhi blu. Come dargli torto, del resto, sull´impossibilità di dimenticare uno sguardo che ruba il colore al cielo.

Ma Elvis non è il solo ad essere stato catturato dal magnetismo che gli occhi celesti sono in grado di esercitare. Basti pensare ad altre canzoni come “Blue eyes” di Elton John oppure al grande Frank Sinatra che accompagnava la voce al fascino racchiuso nel soprannome ‘blue eyes’, oppure a tutti quei miti di sempre, come Paul Newman o lo stesso Elvis, che con lo sguardo hanno incantato per anni un pubblico femminile che, ancor oggi, non accenna a diminuire.

Insomma, gli occhi blu sono da sempre portavoce di fascino. Ma se il potere seduttivo che lo sguardo di ghiaccio esercita sul pubblico femminile può non destare stupore, maggiore curiosità rivestono invece le caratteristiche che una donna deve possedere per irretire gli uomini dagli occhi blu.

Un Elvis sedotto dal ricordo di occhi blu di donna potrebbe rientrare oggi nel campione di uomini esaminato da Bruno Laeng e colleghi all´Università di Tromso in Norvegia secondo i quali gli uomini dagli occhi chiari tenderebbero a scegliere compagne con le stesse caratteristiche.

Lo studio, pubblicato su ‘Behavioral Ecology and Sociobiology’, e´ stato condotto su un campione, eterogeneo sia per sesso che per colore dell´iride, al quale sono state mostrate fotografie di volti attraenti appartenenti all’altro sesso. I risultati hanno evidenziato che, mentre tutte le donne e gli uomini dagli occhi marroni non hanno mostrato preferenze direzionate verso un particolare fenotipo, gli uomini con gli occhi azzurri hanno espresso una maggiore inclinazione proprio verso le donne dagli occhi azzurri.

La spiegazione di tale comportamento troverebbe conferma in un meccanismo inconscio innescato negli uomini dagli occhi celesti secondo il quale la scelta di una compagna dagli occhi azzurri è uno strumento per la valutazione certa della paternità di una prole che, geneticamente, dovrebbe mostrare gli stessi occhi chiari.

La pigmentazione dell´iride è determinata a livello genico con lo stesso meccanismo con cui si decidono i colori di peli, capelli e pelle. Il gene per il pigmento dell’iride esiste in due forme, una dominante, che determina il colore marrone, e una recessiva che determina il colore azzurro.

Parlare di recessività di un carattere implica che l´espressione di questa caratteristica, come nel nostro caso gli occhi azzurri, ha una minore probabilità di manifestarsi. Secondo lo studio norvergese questa rarità nell´espressione del fenotipo dagli occhi azzurri viene inconsciamente sfruttata dagli uomini per avere una conferma della fedeltà della propria compagna. Basta un semplice calcolo delle probabilità.

La dominanza del colore marrone che, in una sorta di competizione vince più frequentemente la possibilità di esprimersi rispetto alla recessività del colore azzurro, fa sì che basti solo uno dei due genitori con gli occhi marroni per diminuire la probabilità di un figlio con gli occhi azzurri.

Parlando in cifre, due genitori dagli occhi marroni avranno solo il 25% di possibilità di avere un bel bimbo dagli occhi azzurri mentre la presenza di uno dei due genitori dallo sguardo di ghiaccio porta questa probabilità alla metà dei casi. Questo significa che il 100% di probabilità se lo aggiudica una coppia in cui entrambi i genitori sfoggiano sul volto occhi blu come il mare.

Sembra quindi che un uomo dagli occhi azzurri sia istintivamente portato a scegliere una compagna dalle stesse caratteristiche proprio per assicurarsi la nascita di un figlio dagli occhi azzurri. Un risultato che, privo di apparente valore nella competizione scandita della selezione naturale, riveste almeno una notevole importanza nella battaglia in difesa della fedeltà.

Infatti la nascita di una figlio dagli occhi color cioccolato da genitori con occhi chiari rappresenta un’indizio dell’infedeltà della propria compagna perché esclude geneticamente che l’uomo in questione sia il padre del bambino.

La statistica della ricombinazione genica dona agli uomini dagli occhi azzurri uno strumento invincibile per la valutazione della monogamia, pertanto l’istinto porta questi maschi a creare, con un’opportuna scelta della compagna, la situazione più adatta a sfruttare quest’arma.

Sarà per questo che anche Elvis, di fronte alla vasta scelta di candidate che aveva a disposizione, è convolato a nozze con la sua Priscilla dagli occhi blu?

| Ancora
5276