Pravda.ru

Societa'

Incredibile in Brasile: un raccattapalle segna e l'arbitro donna convalida

13.09.2006
 
Incredibile in Brasile: un raccattapalle segna e l'arbitro donna convalida

Fatto probabilmente senza precedenti nella storia del calcio mondiale: domenica scorsa in Brasile, durante una partita di calcio valevole per la coppa nazionale tra le formazioni dilettantistiche del Santacruzense e l'Atletico Sorocaba tenutasi nella citta' di Santa Cruz do Rio Pardo, un raccattapalle appostato ad un lato della porta della squadra ospite, il Sorocaba, in quel momento in vantaggio per 1-0, a seguito di un tiro ha lato ha raccolto il pallone ed invece di passarlo al portiere, come di regola, ha pensato bene di calciarlo in porta.

Il guardalinee, forse per distrazione o forse per pura malafede, tra lo stupore generale ha convalidato la rete all'arbitro donna che dirigeva la partita, la quale a sua volta ha attribuito la marcatura al centravanti del Santacruzense. Un difensore della squadra ospite, incredulo come tutti dell'accaduto, ha iniziato a protestare violentemente fino al punto che si e' beccato il sacrosanto cartellino rosso.

A questo punto la situazione e' completamente sfuggita di mano alla direttrice di gara e alcuni calciatori dell'Atletico Sorocaba, evidentemente convinti della malafede del guardalinee, l'hanno dapprima minacciosamente accerchiato per poi passare alle vie di fatto, mentre altri hanno ingaggiato una vera e propria "caccia al raccattapalle" inseguendolo per tutto il campo. Anche i tifosi delle due squadre non hanno voluto essere da meno ingaggiando una maxi-rissa sulla tribune.

La donna arbitro, che si chiama Silvia Regina de Oliveira, in servizio da ben 24 anni, e' stata sospesa dalla Federcalcio brasiliana, mentre la sorte del guardalinee verra' decisa dopo le sue dimissioni dall'ospedale, dove e' capitato a causa delle botte prese a seguito del suo clamoroso errore. La squadra vittima dell'errore senza precedenti da parte del guadalinee, l'Atletico Sorocaba, si e' rivolta con una nota ufficiale di protesta presso la Federcalcio brasiliana chiedendo che la partita venga ripetuta mentre da parte sua, la massima autorita' calcistica del Brasile ha aperto un'inchiesta a proposito, nonostante la registrazione della partita incriminata non lasci praticamente dubbi su cio' che e' effettivamente accaduto.

| Ancora
2443