Pravda.ru

Societa'

La perdita del lavoro e' la causa principale dei suicidi

12.09.2006
 
La perdita del lavoro e' la causa principale dei suicidi

Gli esperti dell'Organizzazione Mondiale della Sanita' hanno stabilito che i suidici comportano piu' vittime di guerre ed omicidi messi assieme. Secondo dati in loro posseso, gli esperti sono giunti alla conclusione che annualmente il quantitativo di persone in tutto il mondo che tentano il suicidio oscilla dai 20 ai 60 milioni e circa un milione di tentativi raggiungono lo scopo prestabilito.

Quasi un terzo di questo milione da' l'addio alla vita avvelenandosi con pesticidi, mentre armi da fuoco e preparati medici vengono utilizzati assai piu' di rado. Coloro che tentano piu' spesso di suicidarsi, sono le persone che soffrono di depressione, alcoolismo e schizofrenia ed il motivo piu' comune che porta al suicidio e' rappresentato dall'improvvisa perdita del posto di lavoro.

Altri motivi che spingono a farla finita sono la perdita di una persona cara, la poverta', la disoccupazione e l'insoddisfazione nei confronti della vita. I paesi nei quali vengono registrati i maggiori casi di suicidio sono le tre repubbliche baltiche, Estonia, Lettonia e Lituania, la Russia e la Finlandia. Gli esperti hanno inoltre dichiarato che il quantitativo di suicidi nel mondo puo' essere limitato grazie all'introduzione di speciali numeri verdi a favore dei potenziali suicidi nonche' alla limitazione dell'accesso a preparati medici potenzialmente pericolosi.

| Ancora
1621