Pravda.ru

Societa'

L'ombra di Abramovic su Dida

04.12.2006
 
L'ombra di Abramovic su Dida

Venerdi' 1 dicembre e' scaduto l'ultimatum al portiere brasiliano del Milan, Dida, per accettare il rinnovo contrattuale proposto dalla societa' rossonera. Nonostante l'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani abbia piu' volte sollecitato il portierone brasilero a firmare il prolungamento del contratto, in scadenza nel giugno dell'anno prossimo, sulla base di un quadriennale a 4 milioni di euro a stagione, la risposta da parte dell'estremo difensore, che di milioni all'anno ne chiede 5, tarda ad arrivare, cosa che mette a dura prova la pazienza del dirigente rossonero.

E non e' assolutamente da escludere che la risposta affermativa da parte di Dida a Galliani possa non arrivare mai, dal momento che, secondo indiscrezioni provenienti dall'Inghilterra, al fine di assicurarsi le prestazioni del portiere brasiliano si sarebbe fatto sotto il Chelsea con una mega-offerta in pieno stile Abramovic di 20 milioni per 4 anni, uno in piu' a stagione rispetto a quanto proposto dal Milan, a patto che si liberi a parametro zero il prossimo giugno alla scadenza del contratto che lo lega alla societa' rossonera.

Come tutti sanno, attualmente il Chelsea con i portieri non e' che sia messo troppo bene: il ritorno in campo del titolare Cech, reduce da un terribile infortunio al capo, attualmente resta un'incognita e nonostante il suo sostituto, l'italiano Carlo Cudicini, se la stia cavando non troppo male, pare che non goda della piena fiducia e stima da parte di Mourinho. Di qui la necessita' di trovare sul mercato internazionale un portiere all'altezza, e dopo aver sondato il terreno per Buffon, i dirigenti londinesi hanno individuato nel numero uno rossonero il loro nuovo portiere per la prossima stagione, per di piu' a parametro zero, grazie ad una di quelle offerte a cui e' praticamente impossibile rinunciare.

| Ancora
2070