Pravda.ru

Scienza » Misteri

Il fenomeno del venerdi' 13

13.04.2006
 
Pagine: 12
Il fenomeno del venerdi' 13

Da tempo immemorabile, il venerdi' e' unanimemente riconosciuto come il giorno piu' sfortunato della settimana, ed il fatto che l'ultimo giorno lavorativo della settimana abbia una tale reputazione non e' legato, ad esempio, alla crocefissione di Gesu' Cristo, crimine mostruoso occorso piu' di 2000 anni fa e che ha cambiato radicalmente la storia dell'umanita'.

Si puo' pensare che il fatto di considerare il venerdi' come il giorno piu' sfortunato della settimana, sia solo una questione di superstizione. Tuttavia, vari esperti di compagnie assicurative assicurano che la maggior parte di catastrofi e tragedie avviene proprio di venerdi'.

E non e' che siano solo i cristiani a considerare il venerdi' come un giorno nero. Ad esempio, anche i musulmani la vedono allo stesso modo e la maggior parte della popolazione islamica preferisce non avere niente di importante da fare di venerdi'.

Il numero 13, unanimemente considerato il numero piu' sfortunato, ad esempio in Russia viene definito "la dozzina del Diavolo", espressione coniata dalla gente gia' all'epoca sovietica. Tuttavia va detto che ad occidente si preferisce non far ricorso al numero sfortunato nella numerazione di strade ed edifici, e trovare il posto numero 13 su di una aereo o la cabina numero 13 su di una nave, e' un'impresa ardua.

Se sul calendario il numero 13 cade di venerdi', allora tale combinazione viene definita "il venerdi' nero". E purtroppo non e' solo uno scherzo o una frivola superstizione. I chirurgi, ad esempio, si sforzano di non effettuare serie operazioni di venerdi', soprattutto quando si tratta del famigerato venerdi' 13, consci del fatto che i rischi collegati ad un'operazione infelice in questo giorno aumentano del doppio.

La scienza moderna non e' ancora stata in grado di dare una spiegazione al fenomeno, sebbene praticamente tutti gli scienziati, dottori compresi, ne siano a conoscenza.

Per una serie di personaggi famosi, venerdi' 13 ha rappresentato veramente un giorno estremamente sfortunato. Ad esempio, il famoso gangster italo-americano Al Capone fu arrestato proprio un venerdi' 13, mentre il cantante "rap" Tupac Shakur, nonostante sopravvisse a diversi tentativi di omicidio effettuati in precedenza contro la sua persona, venne ucciso a Las Vegas, guarda caso, un venerdi' 13.

Due anni fa, un'autoscuola tedesca ha pubblicato una statistica relativa agli incienti stradali. L'indagine, effettuata nell'arco di diversi anni, dimostro' che di venerdi' 13 la percentuale di incidenti automobilistici aumenta di circa il 60%. Probabilmente proprio per questa ragione i musulmani considerano il venerdi' il giorno meno augurabile per mettersi in viaggio. La maggior parte delle agenzie turistiche occidentali preferisce attenersi ad una precisa regola: cercare di non far partire i propri turisti di venerdi'.

Ufficiali di polizia sostengono che i piu' svariati crimini come furti, scassi, rapine ed omicidi avvengano piu' frequentemente di venerdi' rispetto agli altri giorni della settimana.

Vale la pena sottolineare che nel famoso romanzo di Defoe, Robinson Crusoe, si supponeva che il famoso aborigeno poi salvato dall'eroe principale del romanzo, fosse stato ucciso e divorato proprio di venerdi'.

Gli Stati Uniti sono conosciuti a livello mondiale come una nazione famosa per le sue contraddizioni. E'cosi', un gruppo di amici di Philadelphia decisamente sani da un punto di vista psichico, ha deciso di sfidare la superstizione fondando un club ironicamente chiamato "Venerdi' 13", i cui membri si riunivano solamente in occasione del giorno infausto. La prima volta che si riunirono, dopo una cena coi fiocchi, iniziarono a comportarsi in modo decisamente anormale, frantumando grossi specchi, versando sale tutt'attorno, facendo entrare gatti neri ed eccedendo in tutta un'altra serie di azioni che persone normali avrebbero fatto fatica a capire.

Esperti indipendenti che studiano il fenomeno anomalo, sostengono che l'inconscio umano ha da sempre provato una sensazione di timore nei confronti di determinati giorni, aggiungendo che ad esempio un semplice calendario sia in grado di riflettere il flusso del tempo e di fornire informazioni relative ai cicli di alti punti di intensita' delle polveri invisibili dell'universo strettamente legate alla Terra. Ogni civilta' dovrebbe creare un proprio calendario solamente dopo aver compiuto un determinato progresso nell'ambito del proprio sviluppo.

Va riconosciuto che ogni essere umano rappresenta una piccola parte nell'enorme mondo di cio' che non sappiamo. Attualmente, ci sono troppi altri importanti problemi con i quali sia la societa' contemporanea che la scienza moderna hanno a che fare. Tuttavia, molti secoli di storia dell'inconscio insegnano a chiunque di restare estremamente cauti nei periodi in cui le polveri invisibili dell'universo raggiungono il loro piu' alto livello d'intensita'. Esse trasmettono, di regola, un'energia decisamente negativa che e' definita la causa principale dello succedersi di disastri aerei, decessi, crimini, ecc.

Pagine: 12
| Ancora
5529