Pravda.ru

Scienza

Da oggi, per scrivere sui computer, useremo gli occhi

29.11.2006
 
Da oggi, per scrivere sui computer, useremo gli occhi

In passato avevamo già sentito parlare della possibilità d’inserire testo in un programma di videoscrittura senza utilizzare le mani (sistemi Memrec e Dasher). Oggi, un docente universitario giapponese, Kohei Arai, propone un innovativo prototipo meno invasivo dei precedenti (niente maschere speciali sulla faccia o microcamere a infrarossi sugli occhi).

Utilizzando una videocamera speciale e un apposito software, il sistema, è in grado di determinare la posizione del volto e lo spostamento del campo visivo, basandosi sulle gradazioni di ombra e luce della pelle, identificate attraverso sei punti chiave, attorno agli occhi dell’utente.

Una distanza di circa 30 centimetri dal display, e una tastiera virtuale, con tasti distanti tra di loro almeno 2,5 centimetri, sono il presupposto per un buon funzionamento del programma. Questa rivoluzionaria innovazione, potrebbe avere importanti applicazioni, per esempio nel settore medico, potrebbe migliorare la comunicazione delle persone disabili, colpite da paralisi e costrette sul letto di un ospedale.

| Ancora
1339