Pravda.ru

Scienza

L'evoluzione della specie umana

19.07.2006
 

Nella bellissima e poetica sequenza finale del film “Mission to Mars” (B. De Palma), viene mostrato come la vita sul nostro pianeta ci sia stata “donata” da “esseri umani” di Marte che dovendo abbandonare il loro pianeta per un improvviso cataclisma, decisero, oltre 250 milioni di anni fa, di “spedire” il loro DNA sulla Terra.  Sebbene il film di De Palma sia di genere fantascientifico, forse al contrario, questa ipotesi, che in un primo momento potrebbe sembrare inverosimile ha, invece, più di una ragione per essere analizzata da un altro punto di vista.  Essa, infatti, si pone quasi a metà strada tra le due ipotesi attuali: quella dell'evoluzionismo (che, come vedremo è in piena crisi) e del creazionismo o “disegno intelligente” che, pian piano stà acquistando, fra gli scienziati, sempre più dignità accademica.

“I primi, seguendo Darwin, credono alla selezione naturale come meccanismo di diversificazione delle specie. I secondi, vedono in ogni essere vivente, così come è oggi, il risultato di un progetto intelligente riconducibile a una capacità intellettuale misteriosa e grandiosa ”.  Questa sorta di disfida che sta generando un fermento all'interno della comunità scientifica mondiale, ma che contiene in sé, immancabilmente, elementi di natura politica e religiosa, è partita dagli Stati Uniti dove addirittura il darwinismo è stato messo al bando in alcuni istituti universitari di un certo prestigio e dove anche il presidente Bush (in Italia il ministro Moratti) sembra sostenerne la causa (fonte: http://magazine.enel.it/boiler).

Ricordiamo che la teoria dell'evoluzionismo fu esposta da Charles Darwin (1809-1882) nel suo libro “Origine delle specie” (1859), nel quale “ egli non nega, anzi pare credere, a una creazione iniziale dell'universo che poi avrebbe seguito le leggi dell'evoluzionismo; nega, invece, la possibilità di una creazione continua di tutto quello che uomini, piante e animali fanno ”.  Già in passato però, ci sono state altre teorie alternative, come quella sostenuta dallo zoologo Jean-Baptiste Lamark nella quale egli “ dava una notevole importanza ad un ruolo attivo degli organismi nel modificarsi in risposta agli stimoli ambientali. Riteneva inoltre che le caratteristiche acquisite nel corso della vita potessero essere trasmesse ai discendenti ”.

A questo punto sono molte le domande che ognuno potrebbe porsi.  Non è detto che una teoria scientifica, anche se è radicata nella nostra mente da più di un centinaio di anni debba essere considerata al cento per cento valida ed inconfutabile.  Charles Darwin che aveva fra le altre cose un'educazione religiosa essendo stato nella sua giovinezza in seminario, potrebbe essersi sbagliato.  Se è vero che una nuova teoria scientifica ha bisogno anche di molti anni per essere definitivamente accettata dalla comunità internazionale di studiosi preposti, non è detto che dovrebbe essere falsa o quantomeno non attendibile.  Inoltre, gli scienziati ci hanno davvero detto tutto in merito e quale potrebbe essere questa “capacità intellettuale misteriosa e grandiosa”?  Domande alle quali è difficile, visto quello che c'è in gioco, rispondere, anche tenuto conto del fatto che gli studi sono ancora agli inizi per quanto riguarda questa nuova teoria alternativa che, però non è senza prove.

Un tempo si credeva che la specie Homo Sapiens , fosse l'unica diretta discendente degli antichi primati, poi si è scoperto che altre specie, come l'uomo di “Neanderthal”, hanno convissuto con noi, assestando così un primo colpo al darwinismo.  Quest'ultimo, nel frattempo stava diventando un vero “dogma scientifico” che non teneva conto di molte prove paleoantropologhe sparse in tutto il mondo, né tanto meno delle indicazioni contenute nei vari testi sacri di ogni cultura umana, come la Bibbia, in primis, e passando per il “Popol Vuh” dei Maya, fino ai poemi antichi indiani dove si legge dei famosi “dei discesi dal cielo”.  “ Darwin è un dogma solo perché… sono stati in maggior numero i paleoantropologi che si sono detti d'accordo con quanto esposto da Darwin rispetto a quelli che non erano d'accordo con lui. Quindi un'accettazione scientifica per ‘alzata di mano'! ”.

Alla luce di quanto esposto finora è possibile che cia sia stato un intervento di natura extraterrestre?

Alzi la mano chi è di parere contrario.

| Ancora
4648