Pravda.ru

Scienza

Gli asteroidi giganteschi non minacciano la Terra

16.03.2007
 

Secondo i risultati di ricerche effettuate dagli scienziati della NASA, le possibilita' di impatto sul nostro pianeta di meteoriti in grado di distruggere l'umanita' sono pressoche' minime, mentre resta assai elevata la possibilita' che nell'immediato futuro la caduta di un oggetto cosmico possa radere al suolo una qualche citta'.

Questo e' il senso di un rapporto recentemente presentato al Congresso degli Stati Uniti da parte di un gruppo di scienziati della NASA nell'ambito del programma di rilevamento di oggetti cosmici pericolosi per il nostro pianeta.

Tuttavia gli scienziati americani si sono lamentati del fatto di essere costretti ad utilizzare telescopi predisposti ad altri scopi nonche' satelliti appartenenti ad altre agenzie. Di conseguenza, gli scienziati della NASA ritengono di non poter mai adempiere in pieno al compito loro impartito da parte del Congresso, chiedendo inoltre un finanziamento supplementare del progetto, anche se i congressmen pare non abbiano troppa fretta di stanziare questi mezzi.

Secondo quanto dichiarato da William Eylor, rappresentante dell'organizzazione Aerospace Corp., fondata dal Congresso allo scopo di sostenere la realizzazione del progetto, le traiettorie di 700 enormi asteroidi recentemente scoperti ed in grado di annientare qualsiasi forma di vita al loro impatto sulla Terra, non si intersecano. Tuttavia Eylor ha aggiunto che negli ultimi tempi gli scienziati scoprono sempre piu' corpi celesti di dimensioni medie, i quali sono ugualmente in grado di causare una moltitudine di calamita' sul nostro pianeta. Su 10.000 asteoridi di piccole dimensioni, inoltre, 20 sono stati riconosciuti "potenzialmente pericolosi".

Mentre da parte sua Pete Warden, direttore del centro ricerche NASA Ames, ha messo in guardia le autorita' statunitensi dal fatto che una meteorite dalle dimensioni di quella caduta nella Tunguska, all'inizio del secolo scorso in Russia, e' in grado di distruggere completamente Washington, aggiungendo inoltre che il rischio di morire per mano di un asteroide non e' affatto inferiore a quello rappresentato da una sciagura aerea.

Solamente l'anno prossimo si sapra' se la NASA stanziera' mezzi a sufficenza al fine di dar via al progetto di difesa dagli asteroidi, progetto che prevede il lancio in orbita di due satelliti. Il primo provvedera' a misurare le caratteristiche fisiche nonche' l'orbita dell'asteroide potenzialmente pericoloso, mentre il secondo andra' a colpirlo nel tentativo di deviarne la traiettoria pericolosa per il nostro pianeta.

| Ancora
2679