Pravda.ru

Scienza

In tutte le sigarette e' presente il polonio-210

13.12.2006
 
In tutte le sigarette e' presente il polonio-210

Praticamente tutte le sigarette contengono una dose, seppur minima, della sostanza radioattiva che ha causato la morte dell'ex agente dei servizi segreti russi Aleksandr Litvinenko: il polonio-210.

La notizia e' stata confermata dagli scienziati della Reale Accademia delle scienze fiamminga del Belgio, i quali hanno motivato la conclusione a cui sono giunti sulla base di ricerche appositamente effettuate a proposito. "Per cio' che riguarda i fumatori, il polonio si concentra nel loro organismo non solo nei polmoni, ma anche nel sangue e nell'urina", hanno riportato ieri i mass-media belgi questa dichiarazione rilasciata da uno dei partecipanti alla ricerca, lo scienziato Weins Eibro.

Lo scienziato belga ha inoltre spiegato che il polonio-210 e' presente nel fumo di tabacco a causa dell'uso di fertilizzanti al fosfato da parte dei coltivatori di tabacco il quale, al termine di una serie di reazioni chimiche, porta ad un deposito di polonio radioattivo e di piombo sulle foglie. Questo deposito, bruciato dalla combustione della sigaretta, entra nei polmoni dei fumatori i quali, sulla base di apposite ricerche, presentano tassi di radioattivita' del tutto innaturali.

In precedenza, subito dopo la morte dell'ex agente dei servizi segreti russi Aleksandr Litvinenko, il quotidiano americano New York Times aveva riportato che l'industria delle sigarette e' da almeno 40 anni a conoscenza del fatto che il tabacco contiene determinate dosi di polonio. Inoltre, sempre il quotidiano americano aveva altresi' reso noto che nel 1968 l'American Tobacco Company avvio' una ricerca segreta al fine di scoprire con esattezza il quantitativo di polonio contenuto nel tabacco, giungendo alla conclusione, utilizzando appositi strumenti di precisione, che ad ogni sigaretta fumata viene mediamente inalata una dose pari a 0,4 picocurie, cioe' l'unita' di misura usata per le radiazioni e che fumando un pacchetto e mezzo di sigarette al giorno ci si assicura annualmente una dose di radioattivita' pari a 300 raggi X al torace.

| Ancora
2316