Pravda.ru

Scienza

Eduard (Billy) Meier: caso chiuso?

13.12.2006
 
Pagine: 12
Eduard (Billy) Meier: caso chiuso?

In data 28 gennaio 1975 erano da poco passate le ore 14,Eduard Meier in aperta campagna Svizzera ebbe il suo primo contatto con un presunto essere alieno femminile di nome Semjase proveniente dalle Pleiadi.

Quel giorno Meier si era portato con il suo ciclomotore fuori dal villaggio Svizzero di Hinwill, fermandosi nella riserva naturale di Frech dove le uniche presenze erano, la natura e lui. Era già passata un' ora e un quarto circa dal momento in cui aveva lasciato la propria casa, alzando gli occhi al cielo,vide comparire un'oggetto di forma discoidale da dietro un gruppo di nuvole,dal quale di li a poco sarebbe scesa la donna extraterrestre Semjase; in quel preciso istante nasceva il "caso Billy Meier".

Presto la notizia dei suoi contatti con un altra civiltà oltrepassarono i confini svizzeri, i primi ad aprire un dossier d'indagine furono, Brit Elders, Lee Elders (coniugi), Tomas K.Welch, e il Colonnello dell'areonautica militare USA (in pensione) W.C.Stevens noto inquirente UFO, il team così composto iniziarono una minuziosa indagine sul posto, pensando forse di smascherare in poco tempo l'ennesimo impostore contattista, ma così non fu. Giorno dopo giorno constatavano nessuna incongruenza, nessun difetto nella vicenda che, stava andando avanti anche in loro presenza.

Con il passare degli anni si rimane ancora più stupiti nel verificare come in alcuni incontri si parli di progresso scientifico e tecnologico del prossimo futuro in riferimento anche alla situazione ambientale della terra, ragionando oggi più di prima ci si può domandare, come faceva Meier ad inventarsi certe "cose" che negli anni a venire sono divenute delle realtà, anche solo dal punto di vista teorico scientifico.

Viene a conoscere l' evoluzione del nostro sistema solare e sui cambiamenti pericolosi dell'ecosistema della terra nel prossimo futuro. La cosa che stupisce più di tutte è che Meier sapeva già del disastro ambientale dell'ozono nel 1975, come faceva a saperlo, da dove poteva prendere informazioni da un paesino sperduto in Svizzera? Qui di seguito riporto le parole della presunta astronauta pleiadiana Semajase la quale riferisce a Meier del pericoloso problema ambientale terrestre.

(1) ...........Per molti decenni abbiamo tenuto sotto controllo tutte le sfere del vostro mondo, i crescenti cambiamenti e gli effetti pericolosi. Ora, da alcuni anni abbiamo notato un continuo aumento e un pericoloso mutamento nella vostra atmosfera, che avrà conseguenze nefaste per ogni vita terrestre. Lo strato di ozono nell'atmosfera sta subendo cambiamenti sempre più rilevanti a causa delle irresponsabili influenze delle imprese umane.

Diversi prodotti chimici, distruttori dell'ozono, salgono nell'atmosfera come sostanze gassose e colpiscono la fascia dell'ozono. Si tratta sopratutto di gas di bromo che raggiungono lo strato di ozono e lentamente lo fanno dissolvere.Già ne è stato danneggiato per circa il 6,38%. E' una percentuale ormai rischiosa e pericolosa per tutte le forme di vita e può indurre a mutazioni.

Si è arrivati a questa situazione in soli sessant'anni. Ci sono sostanze contenenti gas di bromo che distruggono pin piano lo starto di ozono come ho già accennato. Le radiazioni solari ultraviolette possono quindi invadere sempre di più l'atmosfera, influenzando tutte le creature. In alcune zone lo strato di ozono è già pericolosamente danneggiato e la sua funzione protettiva non è più costante. In tre diverse aree esiste già il pericolo che possa dissolversi entro pochi decenni, finendo per essere completamente distrutto qualora non venga limitata l'emissione di sostanze dannose. Se non si provvederà a ciò, nello schermo protettivo si apriranno squarci e le radiazioni ultraviolette potranno penetrare liberamente provocando forse la morte penosa di ogni forma di vita.

Tutto ciò che verrà raggiunto dalle radiazioni penetrate attraverso i buchi sarà esposto a un' irrimediabile distruzione. I prodotti chimici dannosi e le radiazioni sono emessi principalmente dai motori a scoppio e da tutti quei processi che distruggono la materia, come per esempio la fissione dell'atomo e operazioni simili che dal 1945, hanno continuamente sottoposto il corso del mondo e di tutte le cose viventi a un cambiamento funesto.

Prodotti chimici e gas dannosi emessi dagli oggetti della vita quotidiana, come bombolette spray, mettonoin circolazione,oltre al bromo sostanze chimiche di altre specie, che salgono nell'atmosfera e la distruggono lentamente ma sistematicamente.

Eduard (Billy) Meier: caso chiuso?
Ricercatori e scienziati di diverse nazioni hanno fatto recentemente notevoli progressi, ampliando a tal punto le loro cognizioni da riconoscere l'effetto distruttivo sulla fascia di ozono di diverse sostanze chimiche e specialmente del bromo, e nella loro irresponsabile smania di potere vogliono valutarne le possibilità per scopi bellici. Hanno già ideato progetti di base per costruire vettori di missili il cui contenuto distruttivo e portatore di morte sarà costituito da acido bromidico.

Pagine: 12
| Ancora
5741