Pravda.ru

Scienza

La Scienza nei Crop Circles

08.12.2006
 
Pagine: 12
La Scienza nei Crop Circles

All’interno del dibattito che in questi ultimi anni si è instaurato tra i vari ricercatori, ufologi ed appassionati, attorno al fenomeno dei cerchi nel grano, manca secondo molti una conoscenza più o meno approfondita dell’aspetto realmente scientifico della questione. Aspetto sostenuto a livello mondiale dalle diverse pubblicazioni scientifiche su riviste di tipo “peer-review”, ovvero a revisione paritaria [1].

Con quest’articolo vogliamo segnalare quali siano le pubblicazioni, gli articoli e i comment, che da più di dieci anni sono state presentate all’intero mondo scientifico, oltre che agli appassionati di settore, in modo che ognuno di voi possa direttamente prendere atto di quanto vi sia scritto in tali documenti; tali pubblicazioni sono state divulgate tramite alcune riviste specializzate, principalmente il Journal of Scientific Exploration [2] e Physiologia Plantarum [3].

Una piccola annotazione però a questo punto è d’obbligo, soprattutto per chi non conosce come queste riviste agiscono; abbiamo parlato precedentemente di revisione paritaria..... vediamo di spiegarlo in termini semplici, e per sommi capi.

Come avviene di solito per le tesi di dottorato (Ph.D.) e di master (M.Sc.), gli articoli, paper in gergo, inviati a queste riviste vengono dati ad alcuni “referee”, termine che in italiano si può tradurre come giudice, arbitro, garante, revisore, che vagliano attentamente l’articolo, comprovandone l’esattezza e la scientificità. Questi referee, di solito due, garantiscono quindi la bontà e la consistenza scientifica dell’articolo, in modo che esso possa essere pubblicato e divulgato, togliendo ogni ombra di dubbio sulla scientificità di tale documento. Potrebbe succedere che uno dei referee non dia l’avvallo, ma tale pubblicazione venga comunque divulgata? Forse tali casi sono solo l’eccezione che conferma la regola.....

Questo “referaggio” viene fatto per i “paper” da referee esterni, che ovviamente sono persone che hanno una conoscenza diretta e approfondita dell’argomento trattato dall’articolo, mentre per i comment di solito lo stesso referaggio viene effettuato dall’editore o da qualcuno interno alla rivista.

Fatta questa breve introduzione, torniamo alle riviste, e guardiamo, secondo una linea temporale, quali sono i paper e i comment che sono stati pubblicati negli anni su queste riviste, e che affrontano il fenomeno dei cerchi nel grano:

- “Anatomical anomalies in crop formation plants”, a cura di William C. Levengood, Paper edito su Physiologia Plantarum, Numero 92, 1994, da pag. 356 a pag. 363, [4]

- “Semi-Molten Meteoric Iron Associated with a Crop Formation” a cura di William C. Levengood e John A. Burke, Paper edito sul Journal of Scientific Exploration, Volume 9 Numero 2, 1995, da pag. 191 a pag.199, [5]

- “Dispersion of energies in worldwide crop formations” a cura di William C. Levengood. e Nancy P. Talbott, Paper edito su Physiologia Plantarum, Numero 105, 1999, da pag. 615 a pag. 624, [6]

- “Opinions and comments on Levengood WC, Talbott NP (1999). Dispersion of energies in worldwide crop formations. Physiol Plant 105: 615–624” a cura di Eltjo H. Haselhoff, Comment edito su Physiologia Plantarum, Numero 111, 2001, da pag. 123 a pag. 125, [7]

- “Opinions and comments on Levengood WC, Talbott NP (1999). Dispersion of energies in worldwide crop formations. Physiol Plant 105: 615–624” a cura di James W. Deardorff, Comment edito su Physiologia Plantarum, Numero 111, 2001, pag. 125, [8]

- “Balls of Light: The Questionable Science of Crop Circles” a cura di Francesco Grassi, Claudio Cocheo e Paolo Russo, Paper edito sul Journal of Scientific Exploration, Volume 19 Numero 2, 2005, da pag. 159 a pag.170, [9]

Questi sei documenti, quattro paper e due comment, sono dunque secondo molti addetti ai lavori, alla base della scientificità del fenomeno dei cerchi nel grano.

Altri articoli che potrebbero essere comunque interessanti da leggere a riguardo, e che secondo molti appassionati ed esperti portano un “plus scientifico” alla discussione, sono:

- “Circles from the sky - A new topic in atmospheric research” a cura di George T. Meaden, edito su Circles from the Sky, 1991, da pag 11 a pag 52, [10],

- “The Physics of Crop Formations" a cura di John A. Burke, edito su MUFON Journal, Ottobre 1998, da pag.3 a pag. 7 [11],

- “Clay-Mineral Crystallization Case Study: 1999 Edmonton, Alberta, Canada Crop Formation”, a cura di J.Arndt, M.Arndt, D.L.Conrad, Dr.S.S.Iyengar W.C.Levengood, Dr.R.Raghavan, Dr.R.C.Reynolds Jr., N.P.Talbott. BLT Research Team Inc. Cambridge, MA. Pubblicazione su rivista scientifica in progress, [12],

Oltre agli articoli riportati qui sopra, in verità, si possono trovare su diverse riviste scientifiche una serie di documenti, come quelli relativi alle radiazioni, che fanno da corollario al fenomeno.... ma soprassediamo per ora, e concentriamoci su questi. Ora però, dopo aver scritto tutto ciò, ed avervi segnalato dove poter reperire i vari documenti, sorge, almeno nel nostro paese, un problema, che per i prossimi anni ho paura rimarrà insormontabile:

la conoscenza approfondita della lingua inglese, più chè della terminologia scientifica utilizzata all’interno di questi articoli.

Pagine: 12
| Ancora
5880