Pravda.ru

Russia » Storia, tradizioni

Mihail Gorbaciov e' sicuro: la sepoltura della salma di Lenin mettera' fine alla drammatica storia sovietica

13.05.2006
 
Mihail Gorbaciov e' sicuro: la sepoltura della salma di Lenin mettera' fine alla drammatica storia sovietica

Pravda.Ru ha gia' in precedenza toccato la questione relativa al futuro della salma di Vladimir Lenin. Il primo ed ultimo presidente dell'Unione Sovietica, Mihail Gorbaciov, si e' unito alla fervente discussione esprimendo la sua opinione a proposito, proponendo di affidare in eterno alla terra la salma del grande rivoluzionario. Tuttavia Gorbaciov consiglia all'attuale classe dirigente russa di non prendere decisioni affrettate a proposito.

Nel corso di una recente intervista radiofonica rilasciata alla BBCRussia, il padre della perestroika ha dichiarato: "Considerando il desiderio espresso dallo stesso Lenin e dalla sua famiglia, e' nostro dovere seppellirne la salma secondo tutti i principi della moralita' umana, sebbene sia opportuno scegliere il momento piu' appropriato per farlo".

Secondo Gorbaciov, la questione va risolta sulla base di un accordo generale: "Questa e' la condizione vitale per mettere fine al dramma della storia sovietica", ha affermato.

Il presidente della regione di Uljanov, la regione nativa di Lenin successivamente ribattezzata in suo onore, Serghej Morozov, e' da tempo dell'idea che la salma di Lenin vada sepolta nella terra natia del capo della Grande Rivoluzione d'Ottobre. Morozov ha altresi' proposto di seppellire la salma nel cimitero nel quale riposa il padre di Lenin, Ilja Ulianov, aggiungendo che questa proposta e' condivisa dalla maggioranza della popolazione locale.

Negli ultimi tempi, figure sia pubbliche che politiche in Russia, hanno forse dato troppa risonanza alla questiore relativa alla salma di Lenin. Il tema e' ritornato improvvisamente d'attualita' in seguito ad una dichirazione rilasciata dal famoso regista cinematografico, nonche' presidente del Fondo culturale russo, Nikita Mikhalkov, il quale ha affermato che i russi probabilmente odiano Lenin sino al punto di non concedergli il riposo eterno sotto terra.

Il noto politico russo Vladimir Zhirinovskij, leader del partito liberal-democratico della Russia condivide quest'opinione affermando: "La questione e' assolutamente chiara: la salma va sotterrata", aggiungendo altresi' che a suo parere cio' andrebbe gia' fatto quest'anno, senza ulteriori tentennamenti.

Da parte sua, il leader del partito comunista russo, Ghennadij Ziughanov, ha dichiarato che nel caso in cui il governo russo decidesse di seppellire la salma di Lenin, il partito da lui guidato non esiterebbe un attimo ad organizzare massicce azioni di protesta. "Protesteremo su vasta scala su tutto il territorio della nazione per non permettere che avvenga questo sacrilegio. Disponiamo di forze a sufficenza per difendere la nostra storia" ha dichiarato il leader comunista nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Mosca.

Anche il ministro della cultura russa, Aleksandr Sokolov, ha voluto fare sentire la propria voce a sfavore di una possibile prossima sepoltura del leader della rivoluzione proletaria, che da decenni riposa nel Mausoleo sulla Piazza Rossa. "Non credo che sia il momento piu' adatto per pensare a questo. E' assai piu' opportuno e saggio continuarne a discutere, in modo che ognuno possa esprimere la propria opinione a proposito, per poi prendere la decisione piu' adeguata", ha dichiarato Sokolov.

| Ancora
3566