Pravda.ru

Russia

I russi fumano piu' di un miliardo di sigarette al giorno

22.11.2006
 
I russi fumano piu' di un miliardo di sigarette al giorno

Secondo recenti dati pubblicati dal ministero della Salute della Federazione Russa, la Russia e' attualmente uno dei paesi ai primi posti per quantitativo di fumatori al mondo con un impressionante ammontare di sigarette fumate annualmente che supera i 375 miliardi, in media piu' di un miliardo al giorno.

"Circa il 60% della popolazione maschile ed il 15% di quella femminile e' schiavo di questa dannosa abitudine", ha dichiarato a proposito Nikolaj Gherasimenko, vicedirettore del Comitato della Duma per la salvaguardia della salute, nel corso di una recente riunione tenutasi in occasione della giornata internazionale antifumo.

Secondo quanto dichiarato inoltre da Gherasimenko quasi il 48% delle donne russe in stato di gravidanza fuma regolarmente. "Le future madri fumatrici mettono cosi' a repentaglio la salute dei propri figli, nei confronti dei quali la possibilita' di nascere con malattie congenite o con deformazioni fisiologiche aumenta di tre volte rispetto alla media", ha affermato Gherasimenko aggiungendo che "tale fattore apporta il proprio desolante contributo all'attuale situazione demografica del Paese, gia' di per se' complessa".

Negli ultimi tempi in Russia va particolarmente evidenziato l'incremento della tendenza a fumare da parte dei minorenni. Secondo dati statistici infatti, tra gli allievi delle scuole medie il 50% dei maschi ed il 40% delle femmine fuma regolarmente, cosiccome e' in progressivo aumento il quantitativo di ragazze fumatrici; infatti tra le ragazze in fascia di eta' tra i 20 ed i 29 anni, la percentuale di fumatrici e' di 10 volte superiore a quella delle donne in eta' superiore ai 50 anni.

Gherasimenko, nel corso della riunione tenutasi in occasione della giornata internazionale antifumo, ha altresi' sottolineato il fatto che annualmente nel mondo 5 milioni di persone muoiono a causa di problemi legati al fumo e che una decima parte di questi decessi avviene in Russia. "Inoltre la Russia e' attualmente al secondo posto al mondo per quantitativo di malattie cardiovascolari con una media del 73% di decessi dovuti a malattie del genere registrati nei confronti dei fumatori ed il 42% dei decessi prematuri tra gli uomini in eta' dai 35 ai 69 anni e' dovuto al fumo".

| Ancora
2583