Pravda.ru

Russia

Mosca capitale della moda mondiale

20.10.2006
 

A seguito del crollo della cosiddetta "cortina di ferro", Mosca ha piu' volte dimostrato al mondo intero di essere una capitale per niente inferiore a quelle occidentali, tipo New York, Londra e Parigi. La prova non e' venuta solamente dall'apertura di nuovi e nuovi negozi prestigiosi ma anche dall'effettuazione di manifestazioni impensabili all'epoca sovietica, una delle quali e' rappresentata dalla "Settimana della moda", che per la sedicesima volta consecutiva si tiene nella capitale russa, quest'anno dal 24 al 30 ottobre.

La manifestazione moscovita e' unica nel suo genere per il semplice fatto che non rappresenta solamente una dimostrazione dei recenti conseguimenti raggiunti dagli stilisti nazionali, bensi' un'opportunita' che viene loro proposta al fine di ampliare e sviluppare il loro giro d'affari.

Parallelamente alle sfilate infatti, e' stato organizzato uno speciale "show-room" all'interno del quale i partecipanti, oltre a presentare le loro ultime collezioni e produzioni, hanno l'opportunita' di condurre trattative d'affari e concludere accordi di collaborazione.

Quest'anno alla "Settimana della moda di Mosca" prendono parte gli stilisti russi tradizionalmente piu' famosi, tra i quali citiamo il piu' conosciuto di tutti, Valentin Judashkin, oltre a quelli emergenti che sfruttano la manifestazione per farsi conoscere al grande pubblico. Oltre agli stilisti russi famosi e meno, alla "Settimana" prendono altresi' parte, come vuole la tradizione, anche stilisti stranieri. Quest'anno a Mosca e' giunto per l'occasione Matthew Wiliamson, il quale ha sostituito Christian Lacour in veste di designer della nota in tutto il mondo casa di moda italiana Emilio Pucci.

A questo proposito va sottolineato il fatto che gli organizzatori della manifestazione hanno promesso che la sfilata dei modelli di Pucci, disegnati per l'occasione da Wiliamson, rappresentera' uno show indimenticabili per i visitatori della "Settimana" moscovita.

| Ancora
2130