Pravda.ru

Russia

Come si dice "L'Altra Russia" in americano?

20.04.2007
 
Pagine: 123

Cio' di cui stiamo parlando non rappresenta assolutamente il segreto di Pulcinella, dal momento che con l'avvicinarsi delle elezioni parlamentari e presidenziali, la trasparenza dell'attivita' della "troika" kasparovo-kasianovo-limonoviana diventa talmente lampante che se ne accorgerebbe anche un non vedente. Ed e' proprio per questo motivo che dall'Altra Russia sono di recente fuggiti a gambe levate ex esponenti di primo piano come Anpilov e Glaziev, e che anche gli sbandati del DPNI, il movimento anti immigrazione clandestina, hanno rinunciato all'unione con l'Altra Russia.

E il motivo e' semplice: chiunque adesso si trovi spalla a spalla con Kasparov passa automaticamente per essere un traditore, chi condivide gli sguardi di Limonov un agente d'influenza americano e chi nutre simpatie nei confronti di Kasianov viene incluso di diritto nell'elenco di coloro i quali sono pronti a vendere senza troppi scrupoli la propria patria.

E che non si parli di "opposizione". Checche' ne dicano gli stessi leader di Altra Russia, essi non rappresentano affatto nessun tipo di opposizione. Si tratta di agenti stranieri, traditori sui livelli di Giuda. L'opposizione e' ben altra cosa; l'opposizione e' rappresentata da coloro i quali non sono disposti ad infangare la propria patria grazie ad un secondo di gloria o a robusti conti correnti in banche estere. ?pposizione significa saper attendere il proprio momento per venire al potere e lottare con tutte le forze affinche' questo momento scocchi quanto prima. Ed e' proprio per queste ragioni che l'Altra Russia non rappresenta nemmeno lontanamente l'opposizione e che per lei non esiste nessun posto nel panorama della politica russa.

Ma in fondo non si tratta solo di politica. In nessun modo non puo' esistere nessun "Altra Russia". Perche' la Russia e' una sola. Punto. E basta.

Pagine: 123
| Ancora
1894