Pravda.ru

Russia

Un russo su cento dai diciotto ai ventiquattro anni e' malato di AIDS

16.05.2006
 
Un russo su cento dai diciotto ai ventiquattro anni e' malato di AIDS

"Se in Russia i portatori di AIDS continueranno ad essere curati in maniera obsoleta, nel giro di 10 anni moriranno tutti".

Questa e' stata la dichiarazione del direttore del Centro federale per la profilattica e la lotta contro l'AIDS, Vadim Pokrovskij.

In Russia i malati di AIDS ufficialmente registrati sono piu' di 351.000. Questi dati sono stati resi pubblici lunedi' dal primario dei medici sanitari nazionali Ghennadij Onischenko, nel corso della prima conferenza sull'AIDS nell'Europa orientale ed in Asia centrale enutasi a Mosca.

"La dinamica della diffusione in Russia dell'AIDS viene controllata dal 1987, quando venne registrato il primo caso. Oggigiorno in Russia sono ufficialmente registrati piu' di 351.000 casi di portatori di AIDS", ha detto Onischenko, il quale ha altresi' aggiunto che l'indice di intensivita' di diffusione della malattia e' rappresentato da 200 casi su 100.000 abitanti.

"E' un altissimo livello di diffusione", - ha sottolineato Onischenko.

| Ancora
1331