Pravda.ru

Russia

Colonnello dei servizi segreti russi condannato a 13 anni di reclusione per spionaggio

14.08.2006
 
Colonnello dei servizi segreti russi condannato a 13 anni di reclusione per spionaggio

Il tribunale militare di Mosca ha condannato il colonnello dei servizi segreti russi Serghej Skripal a 13 anni di reclusione per spionaggio, riconoscendolo colpevole sulla base dell'articolo 275 del Codice penale della Federazione Russa di tradimento di stato sotto forma di spionaggio. Il colonnello e' stato giudicato colpevole di aver trasmesso segreti di stato ad un paese straniero.

La sentenza e' stata emessa dal capo procuratore militare della Federazione Russa, Serghej Frindinskij, il quale durante il processo ha svolto la funzione di Pubblico ministero, aggiungendo che in qualita' di ulteriore pena il colonnello Skripal e' stato privato del grado militare e delle onoreficenze finora conseguite e che la procura militare ha espresso la propria soddisfazione in merito alla sentenza emessa.

Il capo procuratore militare ha inoltre sottolineato che Skripal aveva accesso ad importanti segreti di stato e che la richiesta di condanna iniziale da parte sua in qualita' di Pubblico ministero era stata di 15 anni, ridotta successivamente a 13 in virtu' del fatto che lo stesso accusato aveva pienamente riconosciuto la propria colpa collaborando inoltre alla rivelazione del crimine commesso.

Il colonnello Skripal e' stato quindi condannato a 13 anni di reclusione da scontare in un carcere di massima sicurezza per aver trasmesso importanti segreti di stato della Federazione Russa ai servizi segreti della Gran Bretagna.

| Ancora
1746