Pravda.ru

Russia

Gorbaciov: l'occidente soffre di una malattia peggiore dell'AIDS

14.07.2006
 

L'ex presidente dell'Unione Sovietica, Mihail Gorbaciov, e' convinto che l'occidente soffra di una malattia peggiore dell'AIDS, esortandolo a non intromettersi nel processo di sviluppo della Russia. La severa critica da parte di Gorbaciov e' stata fatta dall'ex capo di stato sovietico nel corso di un'intervista rilasciata ad un canale televisivo americano. "Vi siete ammalati di una malattia terribile, peggiore addirittura dell'AIDS. Questa malattia si chiama "complesso dei vincitori", ha tuonato Gorbaciov, che ha cosi' difeso di fronte ai giornalisti americani attoniti il diritto della Russia di compiere errori: "Supponiamo anche che ci sbaglieremo, e allora? Cercate piuttosto di non intromettervi nelle nostre faccende. Davvero credete di essere piu' intelligenti di noi?".

Rivolgendosi poi ai leader dei paesi occidentali, l'ex presidente sovietico ha dichiarato:"Alla vigilia del vertice dei G8, e' assai importante comprendere che la Russia sta attraversando un'importante fase di cambiamenti e che il processo riformativo affonda sempre di piu' le sue radici. E'altresi' importante per la gente occidentale cercare di capire la natura di tali cambiamenti e di avere un po' di pazienza. Per lo sviluppo dei paesi occidentali ci sono voluti molti decenni, a volte secoli. Da parte sua la Russia solo 20 anni fa si e' liberata dal sistema totalitario fondato sulla pianificazione centralizzata, per cui anche il nostro cammino verso le riforme e' destinato a durare ancora n po' di tempo, soprattutto per noi stessi".

| Ancora
1610