Pravda.ru

Russia

Russia e Bielorussia si sono accordate sull'imposta relativa al petrolio

14.01.2007
 
Russia e Bielorussia si sono accordate sull'imposta relativa al petrolio

Al termine di negoziati durati piu' di 10 ore, i primi ministri di Russia e Bielorussia, rispettivamente Mihail Fradkov e Serghej Sidorskij, hanno trovato un accordo definitivo sulla questione del greggio russo in transito sul territorio della Bielorussia.

"Si e' trattato di negoziati decisamente complicati, nella fase finale dei quali hanno preso parte anche i nostri rispettivi presidenti, ma tutto e' bene cio' che finisce bene, - ha affermato a proposito il premier russo Fradkov.

Fradkov, nel corso di una conferenza stampa susseguente ai negoziati con il suo collega bielorusso Sidorskij, ha altresi' dichiarato che a partire dal 1 gennaio 2007 e' stata stabilita un'imposta definitiva sul greggio russo diretto verso i Paesi dell'Europa orientale ed occidentale in transito attraverso il territorio bielorusso pari a 53 dollari a tonnellata.

Dalle dichiarazioni del primo ministro russo, sul greggio importato dalla Russia verra' applicata un'imposta calcolata in base all'imposta di esportazione dei derivati petroliferi erogati dalla Bielorussia e prodotti grazie al greggio russo.

Fradkov ha inoltre affermato che tale meccanismo consentira' all'economia russa di ottenere "qualcosa in piu' di 1 miliardo di dollari" nel 2007 e allo stesso tempo una considerevole somma restera' all'interno del settore economico bielorusso.

| Ancora
1674