Pravda.ru

Russia

Italiani: occhio a cercare la fidanzata in Russia su Internet!!

12.08.2006
 
Italiani: occhio a cercare la fidanzata in Russia su Internet!!

Sgominata recentemente negli Urali una banda di imbroglioni che si arricchivano truffando uomini e ragazzi occidentali alla ricerca della fidanzata russa su Internet. Gli affaristi infatti, utilizzavano le fotografie delle piu' belle cantanti, attrici, modelle, porno-star e ballerine russe, poco o per niente conosciute ad occidente, spacciandole per semplici ragazze in cerca dell'uomo della loro vita.

Singolare a questo proposito e' stato il caso di un ingegnere edile tedesco di 45 anni, il quale nel giro di un paio di mesi ha fatto pervenire in Russia ben 26.000 euro nella speranza di fare la conoscenza personale della splendida bionda che gli aveva promesso di sposarlo. Questo tedesco sicuramente non e' un appassionato di balletto, perche' se lo fosse, dalla fotografia avrebbe sicuramente riconosciuto la prima ballerina del teatro Bolshoj di Mosca, Anastasia Volockova, la quale, oltre ad essere effettivamente una gran bella ragazza, e' sposata ad un uomo d'affari russo e non sospettava neanche lontanamente che le sue fotografie venissero utilizzate su Internet al fine di far cadere nella trappola stranieri ingenui come l'ingegnere edile tedesco.

La prassi per ingannare gli stranieri alla ricerca d'amore in Russia e' gia' da tempo sperimentata e funziona a prova di bomba: la potenziale fidanzata comunica innanzitutto di sognare d'incontrare personalmente lo straniero di turno, ma per farlo ha bisogno di soldi per il biglietto aereo ed il visto. Appena la somma indicata viene incassata, il suo indirizzo di posta elettronica viene definitivamente annullato e la corrispondenza on-line tra la bionda coscialunga dagli occhi azzurri e l'ingenuo straniero finsce per sempre. La banda di truffatori da poco sgominata negli Urali agiva proprio in questo modo e, da una prima valutazione da parte delle forze dell'ordine, puntando sul fatto che ad occidente i volti delle dive russe sono praticamente sconosciuti, e' riuscita a raggranellare decine di migliaia di euro.

Ma l'ingenuo tedesco fregato e' riuscito a farsi giustizia e, dopo aver messo al corrente le autorita' russe dell'accaduto, e' giunto in Russia alla ricerca della sua "Natasha" e le sue ricerche lo hanno condotto a Ioskar-Ola, citta' situata a 800 chilometri ad est di Mosca. Questa citta' dall'alto tasso di disoccupazione e dagli stipendi tra i piu' bassi di tutta la Russia, e' diventata tristemente famosa proprio per essersi trasformata in un centro di "fregature su Internet".

Dopo che la sezione "K" del ministero degli Interni russo che si occupa delle truffe su Internet ha portato a termine le indagini, ne e' emerso che la "russa innamorata" dell'ingegnere tedesco non era altro che un gruppo composto da due ragazzi e cinque ragazze che operavano direttamente da un appartamento privato. Tutte e cinque le ragazze parlavano molto bene l'inglese ed erano specializzate nel condurre flirt telefonici con gli stranieri. Durante la perquisizione dell'appartamento nel quale operava la banda, sono stati scoperti ben 16 computer con file straboccanti di lettere d'amore nonche' ingenti somme di denaro, in particolare valuta estera.

Capita l'antifona, italian boys??

| Ancora
3537