Pravda.ru

Russia

Gorbaciov attacca Blair

10.03.2007
 
Gorbaciov attacca Blair

L'ex presidente sovietico ha espresso la propria preoccupazione a proposito delle intenzioni da parte del governo inglese di sostituire il proprio arsenale con armamenti nucleari della quinta generazione

Si tratta di una decisione, come apparso in un articolo scritto di proprio pugno da Mihail Gorbaciov e pubblicato dal quotidiano inglese "The Times", presa di recente a Londra nel momento in cui il processo di disarmo nucelare si e' praticamente arrestato. A questo proposito, l'ex presidente sovietico ha ricordato che alcuni giorni fa il leader del MAGATE, Mohammad al-Baradei, aveva dichiarato che l'agenzia da lui diretta non e' in grado di rendersi garante dell'assenza di programmi nucleari segreti nei 30 paesi che non hanno firmato i relativi trattati.

E, come scrive Gorbaciov, le intenzioni del governo inglese di schierare missili nucleari in grado di essere operativi fino al 2050, non corrispondono agli obblighi intrapresi nel campo del disarmo nucleare che il governo inglese si e' assunto di rispettare dopo aver firmato il Trattato di non proliferazione nucleare. L'ex presidente sovietico sottolinea a questo proposito che e' proprio su tali obblighi che si poggia l'intera struttura del trattato "il quale e' gia' risultato essere in serio pericolo".

Secondo quanto dichiarato inoltre da Gorbaciov, grazie agli accordi sovietico-americani sullo smantellamento degli armamenti nucleari, attualmente gli arsenali mondiali si sono ridotti di quasi due terzi. L'ex presidente sovietico ha altresi' rammentato che a suo tempo Londra aveva dichiarato la propria disponibilita' a prendere parte a tali processi.

"Nonostante tutte le precauzioni di carattere tecnico che si possano prendere per fare in modo che gli armamenti nucleari non finiscano in mano ai terroristi o a elementi malavitosi e che essi non debbano essere impiegati per errore tecnico o caso incidentale, tale possibilita' esistera' finche' esisteranno gli armamenti nucleari stessi", si legge nell'articolo pubblicato sul "The Times" scritto da Mihail Gorbaciov.

L'ex presidente sovietico ha infine esortato il governo di Tony Blair ad "agire con senso di responsabilita'" e a rimandare la decisione relativa al proprio riarmo nucleare "come minimo fino alla prossima conferenza per la revisione del Trattato di non proliferazione nucleare, in programma nel 2010".

| Ancora
2705