Pravda.ru

Russia

La sicurezza della Russia e' messa a repentaglio dagli immigrati clandestini

08.07.2006
 
La sicurezza della Russia e' messa a repentaglio dagli immigrati clandestini

Ogni anno sul territorio della Federazione Russa entrano piu' di 20 milioni di immigrati e da parte loro, i rappresentanti del mondo criminale hanno trasformato il transito di immigrati clandestini in una delle fonti piu' proficue dei loro guadagni illeciti. Come ha dichiarato nel corso della riunione dei rappresentanti dei ministri degli Interni e dei dicasteri per l'immigrazione delle ex repubbliche sovietiche il direttore del servizio d'immigrazione della Federazione Russa Konstantin Romodanovskij, la stragrande maggioranza degli immigrati clandestini che entrano sul territorio russo provengono principalmente proprio dai paesi che fino a 15 anni fa componevano l'Unione Sovietica.

Inoltre Romodanovskij ha fatto notare che recentemente l'ONU ha definito la Russia come uno dei paesi piu' aperti del mondo; tuttavia in quest'ottica va pero' detto che i tentativi da parte della criminalita' organizzata di utilizzare il territorio della Russia per il traffico illegale di clandestini provenienti dai paesi africani ed asiatici, rappresentano una seria minaccia per la sicurezza nazionale della Russia stessa. Secondo Romodanovskij, queste tratte di schiavi vengono gestite da strutture criminali ben organizzate ed attrezzate.

"Va riconosciuto il fatto che i rappresentanti del mondo criminale hanno trasformato il transito di immigrati clandestini attraverso il territorio della Federazione Russa in una delle fonti piu' proficue dei loro guadagni illeciti", ha constatato Romodanovskij. A questo proposito va pero' sottolineato il fatto che l'immigrazione clandestina rappresenta un processo in grado di provocare all'interno della societa' russa l'inasprimento di conflitti di carattere razziale.

Nel 2005 le infrazioni della legislazione russa sull'immigrazione hanno toccato piu' di un milione e mezzo di cittadini stranieri, piu' di 70.000 dei quali sono stati espulsi dal territorio della Federazione Russa.

www.dni.ru

| Ancora
2304