Pravda.ru

Russia

La comunita' internazionale considera la Russia una delle superpotenze mondiali

08.06.2006
 
La comunita' internazionale considera la Russia una delle superpotenze mondiali

Ieri a New York i centri di ricerca Gallup e TNS-EMIND hanno reso noti i risultati di un sondaggio di opinioni a livello internazionale, al quale hanno preso parte piu' di 10.000 interpellati in Brasile, Gran Bretagna, Germania, India, Cina, Russia, Stati Uniti, Francia e Giappone.

Gli interpellati hanno attribuito alla Russia il sesto posto nella graduatoria delle superpotenze mondiali ed organizzazioni contemporanee. Circa un terzo degli interpellati, il 27%, sostiene che la Russia abbia preservato lo stato di superpotenza, nonostante tutti i drastici mutamenti e riforme attraverso le quali e' passata a seguito del crollo dell'Unione Sovietica.

La percentuale di coloro che condividono quest'opinione in Russia e' abbastanza alta, il 45%, anche se va detto che in quest'ottica la Russia e' stata sopravanzata dagli Stati Uniti con l'81%. Al secondo posto troviamo la Cina con il 45% delle preferenze, mentre la "top 3" e' completata dal Giappone con il 37% seguito dalla Gran Bretagna con il 32% e dall'Unione Europea con il 29%.

Per cio' che concerne l'immediato futuro cirscoscritto all'anno 2020, gli interpellati hanno piazzato la Russia al quinto posto, convinti che essa abbia tutto il potenziale dalla sua parte per crescere e svilupparsi. In ogni caso la Russia anche in questa graduatoria viene sopravanzata dagli Stati Uniti, sebbene vada detto che questi ultimi, a seconda degli intrpellati, non si riveleranno in grado di ripetere le proprie precedenti percentuali di successo, passando clamorosamente dall'81 al 57%. Anche la Cina (55%), il Giappone (32%) e l'Unione Europea (30%) hanno superato la Russia in questa speciale graduatoria, i cui partecipanti ritengono che entro il 2020 la Gran Bretagna non verra' piu' considerata una superpotenza. In ogni caso la Russia si trovera' davanti a nazioni in dinamica fase di sviluppo come l'India, il Brasile e la Repubblica sudafricana.

Gli specialisti hanno evidenziato che la maggior parte degli interpellati ha caratterizzato una superpotenza per stabilita' politica, potenza economica con altresi' una determinata potenza nel campo scientifico ed istruttivo. Inoltre, un interpellato su cinque ha anche preso in considerazione la potenza militare della nazione in questione.

Il sondaggio ha inoltre rivelato che gli Stati uniti hanno commesso un grave errore con la loro strategia di sviluppo. La popolazione mondiale e' certa del fatto che non ci possa essere nessun centro di ordine unipolare mondiale sul nostro pianeta. L'attuale dominio da parte degli Stati Uniti nel mondo verra' sensibilmente ridotto, per poi venire completamente annullato in un futuro piu' lontano, anche se la gente non ritiene che questo processo venga sostituito da un altro tipo di bilanciamento di forze.

| Ancora
3120