Pravda.ru

Russia

La Duma preoccupata dalla politica estera della NATO

07.04.2007
 

Il Parlamento russo, meglio conosciuto come Duma, ha diffuso una nota ufficiale nella quale i deputati esprimono la loro preoccupazione a proposito delle pericolose tendenze in corso nella politica estera della NATO, oltre che al rafforzamento delle truppe dell'alleanza militare in prossimita' dei confini russi.

"Il conseguente ed immotivato blocco da parte di alcuni stati membri della NATO dell'entrata in vigore dell'accordo relativo al quantitativo delle forze militari, crea condizioni pericolose per il rafforzamento incontrollato di truppe in prossimita' dei confini della Russia oltre che a rappresentare una minaccia indiretta nei confronti della sicurezza e della stabilita' dell'Europa intera", si legge nella nota.

I deputati russi sottolineano inoltre che le ultime decisioni riguardanti lo spiegamento in Polonia e nella Repubblica Ceca di sistemi missilistici americani saranno in grado di provocare una nuova fase nella corsa agli armamenti, oltre ad una possibile scissione dell'Europa. Tali decisioni, sempre secondo quanto diffuso nella nota ufficiale del Parlamento russo, rappresentano inoltre una seria minaccia nei confronti della stessa possibilita' di una cooperazione costruttiva nel campo della difesa antimissilistica in ambito Consiglio di sicurezza russo-NATO.

"Particolarmente pericolose sono tutta una serie di dichiarazioni rilasciate da parte di alti funzionari americani a proposito dei piani di Washington che prevdono l'allargamento dell'installazione dei propri sistemi missilistici anche in Ucraina ed in Georgia", viene sottolineato nella nota diffusa dai parlamentari russi.

| Ancora
1727