Pravda.ru

Russia

Nel 2006 il tasso d'inflazione in Russia e' stato pari al 9%

07.01.2007
 

Nel 2006 il tasso d'inflazione in Russia e' stato pari al 9%. La notizia e' stata resa nota venerdi' scorso da rappresentanti dell'Istituto nazionale di statistica (Rosstat), i quali hanno tenuto a sottolineare che alla fine del 2005 il tasso d'inflazione era stato registrato al 10,9%.

Per cio' che riguarda piu' specificatamente l'ultimo mese del 2006, dicembre, secondo dati resi noti dal Rosstat, i prezzi dei beni di consumo sono aumentati dello 0,8%, con un aumento annuo medio pari al 7,5%. Nel mese di dicembre sono altresi' aumentati i costi dei servizi comunali dei cittadini russi dello 0,7%, per un aumento annuale complessivo pari al 13,9%.

Nel solo mese di dicembre, rispetto a novembre, e' stato registrato un aumento generico dell'1,1% per cio' che riguarda i prodotti alimentari, per un aumento annuo complessivo pari all'8,7%. A questo proposito va detto che tali dati statistici non riguardano 12 delle 89 regioni della Federazione Russa, nelle quali e' stato registrato un aumento dei prezzi superiore alla media.

La regione che in quest'ottica ha fatto registrare il piu' consistente aumento sia dei prezzi che delle tariffe e' stata la Kamchatka, con un aumento complessivo del costo della vita in dicembre pari al 2,5% . I prodotti alimentari che a dicembre in Russia hanno fatto registrare un aumento superiore a tutti gli altri sono state le uova, il cui costo nell'ultimo mese del 2006 e' aumentato dell'8,2%.

Rispetto al mese di novembre aumentati considerevolmente anche i prezzi dei pranzi e delle cene nei ristoranti, rispettivamente dell'1,8 e 1,5%, con una spesa media pari a 1473,8 rubli (circa 43 euro), per un aumento totale annuo pari al 9,2%.

| Ancora
1790