Pravda.ru

Russia

I bombardieri strategici russi sono in grado di radere al suolo i sistemi missilistici americani in Europa orientale

06.03.2007
 
I bombardieri strategici russi sono in grado di radere al suolo i sistemi missilistici americani in Europa orientale

Il generale Igor Hvorov, comandante in capo dell'aviazione strategica russa, ha dichiarato che i bombardieri di cui dispone sono perfettamente in grado di radere al suolo in un colpo solo tutti gli elementi missilistici che gli Stati Uniti sono intenzionati ad installare nell'Europa orientale

"Si tratta di elementi molto vulnerabili e difesi in maniera inefficace che qualsiasi tipo di bombardiere strategico in dotazione alle Forze aeree russe e' in grado di annientare", ha dichiarato il generale Hvorov lunedi' a Mosca nel corso di una conferenza stampa. "Si tratta di una questione che noi non ci poniamo nemmeno", ha inoltre aggiunto Hvorov.

Il comandante in capo dell'aviazione strategica russa ha inoltre dichiarato che entro il 2007 le Forze aeree russe verranno dotate di due modelli modernizzati del famoso bombadriere strategico lanciarazzi TU-160. "Attualmente e' in corso il processo di ripristino e di modernizzazione del TU-160. All'inizio dell'anno abbiamo inviato i due modelli in questione allo stabilimento di Kazan e verso la fine del 2007 contiamo di riceverli indietro", ha inoltre affermato il generale Hvorov, il quale ha inoltre aggiunto che nel periodo a cavallo tra la fine di marzo e l'inizio di aprile e' in programma una serie di voli di collaudo durante i quali i due modelli del TU-160 modernizzati effettueranno sganci di bombe su obiettivi fissi.

Parlando del nuovo aereo di cui verranno presto dotate le Forze aeree strategiche russe, il generale Hvorov ha fatto notare che i lavori di elaborazione, in particolari quelli relativi ai razzi alati, vengono effettuati parallelamente a quelli di modernizzazione gia' in corso all'interno dell Forze aeree strategiche russe. Inoltre il generale Hvorov ha tenuto a precisare che attualmente la Russia rappresenta il leader mondiale nel campo della costruzione di razzi alati sia della classe "terra-aria" che di quella "aria-aria".

Da parte sua l'ex comandante delle Forze aeree russe, il generale Piotr Dejnekin, nel corso della stessa conferenza stampa ha espresso un'opinione decisamente meno ottimistica di quella del generale Hvorov a proposito della futura installazione dei sistemi missilistici difensivi americani nell'Europa orientale, asserendo che tali elementi "permetteranno agli americani di aumentare le proprie possibilita' da un punto di vista sia della ricognizione che dell'annientamento dei nostri razzi nella loo fase iniziale di traiettoria e di volo".

"Adesso e' lecito attendersi la spiegatura dei missili tattico-operativi americani sul territorio sia dei Paesi dell'ex Patto di Varsavia che delle repubbliche baltiche. E in questa situazione per il nostro Stato Maggiore sara' indispensabile prendere le contromisure adeguate al fine non solo di contenimento ma bensi' di annientamento attivo di questi obiettivi nel caso in cui facciano effettivamente la loro comparsa, grazie soprattutto all'impiego dei bombardieri lanciarazzi strategici", ha dichiarato l'ex comandante delle Forze aeree russe, il generale Piotr Dejnekin.

| Ancora
3492