Pravda.ru

Russia

Svelato il mistero della neve arancione caduta nella Siberia occidentale

06.02.2007
 
Svelato il mistero della neve arancione caduta nella Siberia occidentale

A seguito di ulteriori verifiche, la procura regionale per la salvaguardia dell'ambiente di Omsk ha stabilito che la causa della recente caduta di neve di color arancione in tre regioni della Siberia occidentale e' rappresentata da una tempesta di sabbia avvenuta nel vicino Kazakhstan.

"In tutte e tre le regioni interessate dall'anomalo fenomeno sono stati prelevati campioni di neve caduta per l'effettuazione di analisi di laboratorio, i cui risultati hanno dimostrato che i residuati presenti nella neve sono composti da polvere alzatasi dal terreno in seguito ad una tempesta caratteristica della zona settentrionale del Kazakhstan. Non sono state rilevate sostanze nocive per la salute pubblica", ha dichiarato a proposito il direttore della procuratura regionale per la salvaguardia dell'ambiente di Omsk.

Nel frattempo un portavoce della stessa procura ha provveduto ad informare che "non sono stati registrati scarichi industriali ne' nella regione di Omsk, ne' nelle altre due interessate dal fenomeno, cosi' come non sono stati registrati nelle tre regioni in questione casi di avvelenamento dai sintomi etiologici dubbi o di ricovero dovuti alla neve dall'insolito colore caduta".

Ricordiamo che la notte del 31 gennaio, dapprima nella provincia di Omsk e successivamente in quella delle vicine Tomsk e Tiumen, erano caduti fiocchi di neve che avevano assunto sfumature che svariavano dal giallo chiaro all'arancione e che presentavano macchie oleose, dall'odore simile a quello della muffa. Nella sola provincia di Omsk, la prima interessata dall'anomalo fenomeno, l'insolita neve era caduta su di una superficie complessiva di circa 1500 metri quadri popolata da circa 27.000 persone.

| Ancora
2019