Pravda.ru

Russia

L'ultimo tesoro di Hitler appartiene alla Russia

03.08.2006
 
L'ultimo tesoro di Hitler appartiene alla Russia

La portaerei tedesca "Graf Zeppelin", affondata subito dopo la conclusione della Seconda guerra mondiale e successivamente recuperata nel Mar Baltico al largo delle coste della Polonia, risulta essere di proprieta' della Federazione Russa. A questa conclusione e' giunto il ministero della Difesa tedesco, il quale ha altresi' precisato che non e' intenzione della Germania avanzare pretese per cio' che riguarda il rientro in possesso della carcassa della famosa portaerei.

Questa decisione e' stata argomentata col fatto che la nave da guerra tedesca che nell'arco della guerra non era mai stata utilizzata in combattimento, a guerra finita passo' di diritto all'Unione Sovietica in qualita' di bottino di guerra e dal momento che la Russia attualmente e' l'erede "de jure" dell'Unione Sovietica, in quest'ottica ha il pieno diritto di entrarne in possesso.

Da un punto di vista prettamente giuridico, la Germania non ha alcun diritto di pretendere la restituzione della nave affondata subito dopo la conclusione della Seconda guerra mondiale, senza che a bordo vi si trovasse l'equipaggio. Nel caso in cui la Germania dovesse invece esserne interessata, saranno allora indispensabili trattative con la parte russa che in ogni caso non sarebbero piu' di competenza del ministro della Difesa tedesco, bensi' di quello delle Finanze.

Il 12 luglio 2006 la carcassa della portaerei "Graf Zeppelin" e' stata localizzata dalla squadra esploratrice "Santa Barbara" della compagnia petrolifera "Petrobaltik", ad una profondita' di 86 metri al largo delle coste polacche. A proposito della portaerei tedesca "Graf Zeppelin", va detto che essa venne varata nel 1938 ma dal febbraio 1943 la sua costruzione venne abbandonata. Si prevedeva che sul colosso della lunghezza di 250 metri avrebbero trovato posto 43 aerei da combattimento, un equipaggio composto da 1720 marinai, nonche' 342 specialisti addetti al funzionamento tecnico. Nel marzo del 1945 infine, la portaerei venne autoaffondata nel fiume Oder per evitare che fosse catturata dalle truppe dell'Armata Rossa.

| Ancora
2398