Pravda.ru

Russia

Ergastolo per i tre terroristi autori delle due esplosioni avvenute all'interno della metropolitana di Mosca nel 2004

03.02.2007
 

Il Tribunale cittadino di Mosca ha inflitto l'ergastolo ai tre autori dei due atti terroristici che nel 2004 causarono la morte di 49 persone ed il ferimento di piu' di altre 300 all'interno della metropolitana moscovita.

Ricordiamo che il primo dei due episodi ebbe luogo il 6 febbraio 2004 all'interno di uno dei vagoni di un treno della metropolitana in movimento tra le stazioni "Avtozavodskaja" e "Pavelezkaja", mentre il secondo, datato 31 agosto dello stesso anno, si verifico' all'interno della stazione "Rizhkaja". Complessivamente le due esplosioni costarono la vita a 49 persone, mentre i feriti furono piu' di 300.

??mbij Hubiev, Maksim Ponarin e Murad Shabaev, i tre responsabili della strage, sono stati giudicati colpevoli dal Tribunale cittadino di Mosca di banditismo, terrorismo, omicidio plurimo colposo e di conseguenza condannati all'ergastolo.

Igor Trunov, l'avvocato della parte lesa, ha inoltre richiesto al tribunale moscovita di soddisfare la richiesta da parte di 12 dei feriti che hanno chiesto un risarcimento danni complessivo ammontante a 36 milioni e 200.000 rubli, al cambio circa 11.000 euro.

Tra i tre imputati, il solo Hubiev ha riconosciuto la propria colpa, chiedendo inoltre il perdono ai parenti delle vittime presenti in aula, mentre da parte loro gli altri due accusati, Panarin e Shabaev, hanno completamente negato la propria partecipazione agli atti terroristici.

| Ancora
1550