Pravda.ru

Notizie » Dal mondo

Incidenti a Tallin per la rimozione del monumento al "Soldato di bronzo" sovietico

27.04.2007 | Origine:

Pravda.ru

 

Alta la tensione a Tallin, capitale dell'Estonia, a seguito della decisione da parte delle autorita' locali di dare il via ai lavori di rimozione del monumento chiamato "Soldato di bronzo", dedicato ai militari sovietici caduti sul territorio della repubblica baltica nel corso della Seconda guerra mondiale.

La decisione del governo di Tallin e' stata vivamente contestata da parte della popolazione di lingua russa residente nella capitale estone, scesa in strada per esprimere la propria contrarieta' alla decisione presa. Le manifestazioni di protesta sono sfociate in violenti scontri fra i russofoni e gli agenti della polizia estone che hanno causato la morte di una persona, il ferimento di altre 43 e almeno 300 arresti.

Dura anche la reazione delle alte autorita' di stato russe: il ministro della Difesa Serghej Lavrov, ha infatti dichiarato che la decisone delle autorita' estoni comportera' serie conseguenze diplomatiche, mentre il presidente del Senato russo, Serghei Mironov, ha chiesto la rottura delle relazioni diplomatiche con l'Estonia.

 
| Ancora
1108