Pravda.ru

Notizie » Russia

Eltsin non rimpiange il crollo dell'Unione Sovietica

07.12.2006 | Origine:

Pravda.ru

 

Il primo presidente della Russia, Boris Eltsin, ha dichiarato di non rimpiangere la nascita del sodalizio di stati indipendenti venutosi a creare sulle ceneri dell'inevitabile crollo, secondo Elstin, dell'Unione Sovietica.

Alla vigilia del quindicesimo aniversario della firma degli accordi di Beloveshk, in un' intervista rilasciata al quotidiano politico "Rossijskaja Gazeta", il primo presidente russo ha dichiarato: "Voglio esprimere la mia gratitudine nei confronti di coloro che firmarono l'accordo relativo alla creazione del sodalizio di stati indipendenti, per la responsabilita' che si sono presi di fronte alla storia e ai nostri popoli". Ricordiamo che i leader di Russia, Ucraina e Bielorussia firmarono l'accordo l'8 dicembre 1991, decretando cosi' la fine dell'Unione Sovietica.

 
| Ancora
836