Pravda.ru

Notizie » Italia

Berlusconi: le dimissioni del governo Prodi sono un atto dovuto

02.02.2007 | Origine:

Pravda.ru

 

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi attacca il governo "privo di una maggioranza in politica estera" e chiede a Romano Prodi di rassegnare le dimissioni.

"Sono sinceramente dispiaciuto - scrive l'ex premier in una nota - per il comportamento della maggioranza ieri in Senato su una decisione strategica di politica estera. Ma credo, in tutta sincerità e onestà, che, dopo il risultato di questo voto, non ci sia altra possibilità che quella che il Presidente del Consiglio rassegni le dimissioni. Sono costretto a richiederlo nel mio ruolo di leader dell'opposizione".

Secondo Berlusconi "un governo che non ha una maggioranza in politica estera non è un governo politicamente legittimato a governare". "Non è mai avvenuto nella storia della Repubblica - aggiunge Berlusconi nel comunicato - che una maggioranza di governo, addirittura su indicazione di un suo Sottosegretario, rifiuti la solidarietà e il consenso a ciò che ha fatto il ministro della Difesa a nome del Governo nella sua collegialità. Qui non è in ballo la costruzione a Vicenza di qualche centinaio di appartamenti ma il rapporto dell'Italia con la più grande democrazia del mondo, gli Stati Uniti d'America".

"Dopo il voto dei parlamentari del centrosinistra al Senato - aggiunge il leader di Fi - il ministro degli Esteri e il ministro della Difesa rischiano di non avere più alcuna credibilità internazionale perché non hanno alle spalle una maggioranza parlamentare degna di questo nome".

"Le dimissioni del governo - conclude Berlusconi - sono dunque un atto dolorosamente dovuto per togliere il Paese da una condizione che è insieme grave e paradossale".

Fonte: www. canisciolti.info

 
| Ancora
1867