Pravda.ru

Italia

Brescia: sterminata intera famiglia

29.08.2006
 
Brescia: sterminata intera famiglia

Ancora sangue nel bresciano: un'intera famiglia è infatti stata sterminata in una villetta a Urago Mella, alla periferia di Brescia.

I cadaveri della madre, Topor Marzenna di 41 anni, e del figlio Luca, 17enne, sono stati trovati legati e con segni di armi da taglio; il padre, Angelo Cottarelli di 57 anni, era stato condotto in ospedale ma era gravissimo. Padre, madre e figlio giovane sono stati trovati legati. Tutti sembrano essere stati colpiti con armi da taglio.

Il padre era stato scarcerato nel 2004 dopo aver trascorso un periodo in cella per reati finanziari e truffa, e sarebbe inoltre rimasto coinvolto, in passato, in alcune indagini in relazione ad un giro di ballerine da impiegare in night club.

A fare la macabra scoperta una vicina di casa, allarmata dopo aver visto il cancello della villa aperto; testimoni avrebbero poi riferito di aver visto questa mattina presto alcuni uomini, apparentemente stranieri, suonare al campanello della villa.

Ancora sangue dunque a Brescia in un'estate macchiata da molti delitti: dall'omidicio di Hira la ragazza pachistana ammazzata dal padre e sepolta nel giardino di casa a Sarezzo, alla morte della giovane Elena Lonati, massacrata in sacrestia e del pittore Bresciani, ucciso nel suo appartamento da un conoscente.


| Ancora
1596