Pravda.ru

Italia

La Juve rivuole l'ultimo scudetto

19.07.2006
 

Il reclamo da parte della Juventus relativo alla recente sentenza emessa dalla Caf, che ha richiesto per la societa' bianconera la retrocessione in serie B con un'ulteriore penalizzazione di 30 punti piu' la revoca degli ultimi due scudetti vinti, verte principalmente sull'attivita' dell'ex direttore sportivo, nonche' imputato numero uno dello scandalo di calciopoli, Luciano Moggi. In questo modo la societa' bianconera spera di ottenere non solo un affievolimento della pena richiesta dalla Caf, ma anche la conferma perlomeno di uno dei due scudetti vinti di recente.

Nel documento di otto pagine preparato e firmato dal legale difensore della Juventus, l'avvocato Cesare Zaccone, si legge che la non assegnazione del tricolore "non ha giustificazione alcuna e non è motivata", perchè secondo il legale, il campionato 2005/2006 "è privo di qualunque irregolarità e non vi è alcuna contestazione in proposito". Anche per cio' che concerne il campionato precedente, quello relativo alla stagione 2004/2005, secondo l'arringa difensiva dell'avvocato Zaccone "non vi sono state partite alterate nel loro svolgimento e non vi è stata alcuna dimostrazione del conseguimento di un vantaggio in classifica". Perchè, si chiede il legale bianconero, "aggiungere alla sanzione molto affittiva della revoca dello scudetto 2004-05, la retrocessione in serie B e una penalizzazione che equivale in sostanza a una retrocessione in serie C?".

In poche parole, la Juventus chiede che la sanzione venga "determinata in maniera coerente" e quindi ridotta "di gran lunga", dal momento che la stessa sentenza "ha di molto ridimensionato le costruzioni accusatorie dell'ufficio indagini e della procura federale". Il che sta a significare che la Juve chiede la restituzione dell' ultimo scudetto nonche' la retrocessione in serie B senza ulteriore penalizzazione.


| Ancora
2048