Pravda.ru

Italia

Pedofilia: allarme per la tratta dei bambini dall'est

08.11.2006
 

E' vero allarme per la tratta di bambini, soprattutto rumeni, provenienti dall'est europeo . ECPAT-Italia, che da tempo collabora con la Moldova e Romania nell'ambito del Progetto Trafficking III, mirato a formare forze dell'ordine, operatori sociali e magistratura di quel Paese, afferma che l'emergenza della tratta mirata alla prostituzione sta ormai diventando insostenibile.

Stando ai fatti di cronaca e alle ricerche realizzate da altri Enti i bambini trafficati in Italia sono soprattutto rom e romeni, che i loro stessi connazionali introducono illegalmente nel nostro Paese, e sembrano diretti prevalentemente nelle grandi citta' del centro-nord come Roma e Milano. ECPAT ritiene che serva una collaborazione strettissima fra i Paesi di origine e destinazione dei minori vittime di tratta.

Per quanto la collaborazione di questi ultimi sia stata determinante nell'operazione di questa mattina, non e' possibile basarsi solo su quella per contrastare un fenomeno inaccettabile che appare dilagante: occorre un maggior numero di seri progetti di cooperazione internazionale come quelli svolti da ECPAT, e una maggiore integrazione fra le forze dell'ordine e le magistrature italiane e dei Paesi dell'Est. ECPAT-Italia vuole anche ricordare che, mentre questo accade, non si parla seriamente di una sommersa e per ora misconosciuta problematica: il drammatico aumento dei clienti italiani che, per nulla timorosi delle leggi molto severe approvate in questi ultimi anni e di cui ECPAT e' stata promotrice, cerca bambini prostituti sempre piu' giovani e sempre piu' scopertamente. .

Fonte: www. canisciolti.info

| Ancora
1712