Pravda.ru

Italia

La Juve restera' in A

08.08.2006
 
La Juve restera' in A

Il nuovo amministratore delegato della Juventus, Jean Claude Blanc, nel corso della conferenza stampa di presentazione del Trofeo "Birra Moretti", ha rilasciato alcune dichiarazioni a proposito dell'immediato futuro della societa' bianconera che fanno pensare al fatto che non tutto sia finito per cio' che concerne la sentenza nell'ambito dello scandalo calciopoli, secondo la quale la Juventus disputera' il prossimo campionato di serie B con un'ulteriore penalizzazione di 17 punti.

"Le sentenze? Affrontiamo il ricorso al Coni con spirito combattivo. Siamo determinati a spiegare i nostri argomenti per tornare subito in serie A e convinti di vincere alla Camera di Conciliazione del Coni, poichè non c'è stata protezione dalle sentenze per le pene comminate, come è accaduto per le altre squadre. Stiamo preparando un dossier preciso che esclude qualunque tipo di combine e sono convinto che il Coni o il Tar ci ridaranno la A al massimo con una penalizzazione", ha affermato l'ad bianconero.

Jean Claude Blanc ha inoltre toccato il tema della campagna trasferimenti della Juventus nella settimana che potrebbe rivelarsi decisiva per il futuro di molti dei big rimasti per il momento in bianconero. Dopo le partenze di Cannavaro, Emerson, Zambrotta, Thuram, Vieria e ferme restando le conferme sicure di Del Piero e Nedved, Jean Claude Blanc è pronto a scommettere che anche Buffon e Trezeguet seguiranno l'esempio del capitano e del centrocampista ceco. "Certo che resteranno, hanno dei contratti con la Juve e noi abbiamo bisogno di grandi giocatori per giocare in serie A e, se saremo in B, per essere sempre competitivi perché siamo la Juventus. Se la decisione del Coni non cambierà le cose e, se dopo tutti i ricorsi ci diranno che dovremo giocare in B, avremo bisogno di una squadra competitiva per tornare in un anno nella massima serie ed essere combattenti in questa categoria. Hanno un contratto con il club qualsiasi sia la serie, conta la loro professionalità in questo momento particolare".

Il fatto che l'ad non abbia fatto il nome di Ibrahimovic, lascia intendere che per l'attaccante svedese la permanenza in bianconero e' questione di giorni se non di ore, dal momento che secondo indiscrezioni dell'ultima ora, soprattutto alla luce del fatto che in giornata i rossoneri sono stati battuti dai cugini nerazzurri nella corsa a Crespo, il passaggio di Ibrahimovic al Milan sarebbe immediato e le due società avrebbero già raggiunto un accordo di massima.

Milan in agguato anche per cio' che riguarda il portiere della Nazionale Buffon, il quale nonostante le precedenti dichiarazioni secondo le quali avrebbe dato la propria disponibilita' a restare in bianconero anche in B, in settimana avra' un incontro con il proprio agente, Silvano Martina, per decidere la linea da seguire. La sensazione netta e' che Buffon la prossima stagione difendera' la porta rossonera. Altra gatta da pelare per la dirigenza bianconera' e' la situazione di Camoranesi, sulla scia di Ibrahimovic deciso a lasciare la Juve ad ogni costo. Per l'oriundo argentino raggiunto l'accordo con i campioni di Francia del Lione non avallato pero' dalla dirigenza bianconera dal momento che i francesi hanno offerto in tutto 6 milioni di euro, la meta' esatta di quanto richiesto dalla Juve. Qualche chance in piu' per la dirigenza bianconera di trattenere Trezeguet, anche se va presa in seria considerazione una recente dichiarazione da parte dell'agente di Camoranesi, il migliore amico del centravanti transalpino, secondo la quale anche Treze-gol non avrebbe nessuna intenzione di scendere di categoria.

| Ancora
3947