Pravda.ru

Italia

Allarme da smog: previsto lo stop nelle regioni del nord Italia

07.02.2007
 

Domenica 25 febbraio, in tutte le regioni del bacino padano, sarà vietato usare l'auto. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, a margine dell'insediamento del comitato tecnico per lo spettacolo del Pirellone.

Il blocco contemporaneo del traffico in Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna e Province autonome di Trento e Bolzano, ha spiegato Formigoni, è frutto di un accordo contro lo smog che coinvolge anche il Canton Ticino, in Svizzera.

Oggi è stato firmato il preaccordo tra l'amministrazione lombarda e quella ticinese. Mercoledì è in programma la firma, a Roma, dell'accordo interregionale.

"Le iniziative da mettere in campo e sulle quali ci stiamo concentrando - ha spiegato Formigoni - sono molteplici e soprattutto strutturali, con un significativo effetto concreto a medio e lungo termine". Nel pre-accordo, Lombardia e Canton Ticino si sono impegnate a limitare, entro il 2010, la circolazione dei veicoli più inquinanti e a obbligare l'introduzione di filtri antiparticolato per i diesel. In agenda anche lo sviluppo del trasporto pubblico, soprattutto tramite metrò e bus ecologici, e il divieto dell'olio combustibile e sue emulsioni nel riscaldamento, oltre a incentivi per sostituire auto e caldaie più vecchie.

"Si tratta - ha proseguito - di un'intesa a tutto campo, promossa e fortemente voluta da Regione Lombardia, caratterizzata da contenuti e modalità di applicazione innovativi e di grande impatto, che per la prima volta coinvolge tutte le Regioni del bacino padano e si estende anche oltre confine. Grazie a questo Accordo, in una vasta area del nostro Paese e anche nella vicina Svizzera, saranno messe in atto azioni condivise e comuni di lotta all'inquinamento atmosferico, la cui attuazione in molti casi è già stata anticipata in Lombardia".

Fonte: www. canisciolti.info

| Ancora
2051